News-It-2014-1

La terza edizione di 'Orizzonte Bonsai'

Collesalvetti (Livorno),  6 - 7 Giugno 2015

Orizzonte Bonsai: Mostra Concorso di Bonsai & Suiseki - III Edizione

Testi e foto di Carlo Vanni

 
  Sabato 6 e Domenica 7 Giugno si è  svolta presso le cantine della Tenuta Vigneti di Nugola  - Marchesi  De’ Frescobaldi, in località Mortaiolo, Comune di Collesalvetti, in provincia di Livorno,  la terza edizione della Mostra Orizzonte Bonsai (e Suiseki), organizzata dal “Club L’arte del bonsai” di Pisa.

Le pietre in mostra erano 37, due delle quali  dei giudici, esposte fuori concorso;  come al solito, l'Aias era presente con numerosi soci.

La giuria era composta da: Luciana Queirolo, Maria Teresa Volonterio, Marino Nikpal.

La Manifestazione si è  aperta con il discorso del Sindaco di Collesalvetti, (nella foto a destra)  poi dimostratosi anche buon intenditore di Suiseki (il perché  lo scoprirete solo leggendo). 
Dopo l'Inaugurazione, un giro per vedere le pietre in tutto il loro splendore e poi  tutti a tavola,  a chiacchierare, mi sembra superfluo dire di cosa.
A fare da corollario alla mostra c'erano venditori di tavolini, attrezzi del mestiere, bonsai, prebonsai, suiseki e piantine di compagnia. Erano attivi anche un fornitissimo bar ed altre bancarelle extra-settore.
Non sono mancate manifestazioni collaterali: raduno di auto storiche, passeggiate a cavallo  e giochi  per i bambini;  si è  poi potuto  ammirare da vicino un tranquillo rapace posato sul braccio del suo falconiere.   
 

   
Tutti a tavola...   Lezione di Igor Carino sui vasi per bonsai   Il falconiere ed il suo splendido rapace

   
    Il raduno di auto storiche    
   
 

I premi ... ed i premiati :
     
Cesare Fumagalli   Umberto Ziniti    Ulisse Maccaferri    Carlo Vanni e Renzo Perfumo
  
Tornando alle 35 pietre a Concorso, le Categorie A.I.A.S. erano così rappresentate: 23 Pietre paesaggio, 6 Pietre oggetto, 2 Pietre da ammirare; 3 Biseki ed una Pietra disegnata: 4 pietre, quindi, hanno concorso nella sezione “Biseki e Disegnate”.
A questo punto,  non mi resta che fare i complimenti agli organizzatori  del “Club L’arte del bonsai”  e allo staff della  Tenuta Vigneti di Nugola – Marchesi  De’ Frescobaldi,  e lasciare la parola a chi sa esprimersi in una lingua universale: le foto

Carlo Vanni

 

I suiseki esposti :

  "Miracoloso incontro se pur occasionale"
Luciana Queirolo e Marino Nikpal
Fuori concorso

aaa

 
 
 I° Classificato 
e
Targa I.B.S.
 “Fresche acque”
di Enzo Ferrari

 

 
 II° Classificato 
  "Vulcano"
di Cesare Fumagalli
 

 

 
III° Classificato 
  "Alla scoperta degli avi"
di Umberto Ziniti
 

 

 
Menzione di Merito
Furuya-ishi
di Igor Carino
 

 

Menzione di Merito
Oeno-Yamano
di Paolo Dassetto

 

 
Menzione di Merito
"La storia infinita"
di Sergio Bassi

 

 
Premio Biseki, Pietra disegnata  
  "Il tramonto, il pescatore si prepara"

di Giuseppe De Vita

 

 
Targa A.I.A.S.
"Paesaggio"
di Ulisse Maccaferri

 

 

Premio "Club L’Arte Del Bonsai "
"La visione serena della montagna con la brezza gentile e la luna piena"

di Claudio Nuti

 

 

Premio Comune di Collesalvetti 
 "La montagna del saggio"
di Carlo Vanni

 

 

 Premio Tenuta vigneti di Nugola – Marchesi De’ Frescobaldi
Biseki

di Renzo Perfumo

 

 

 
  Premio Coordinamento Bonsai Toscano 
 "Black hills"
di Valter Giumelli

 

 

 "Solcando il lago incantato"
di Nunzia Amoia

 

aaa

 

"La vetta delle tre gobbe"
di Nunzia Amoia

aaa

 


"Il mondo che vorrei"

di Sergio Bassi

 

 "Dove una notte il tempo si fermò"
di Roberto Bezzi

 

aaa

 

  "L'universo"
di Giuseppe De Vita

 

aaa

 

 "La tartaruga"
di Francesco Di Luca

 

aaa

 

 "L'isola che non c'è"
di Enzo Ferrari

 

 

 "Verso il Cielo"
di Enzo Ferrari

 

aaa

 

 "Tentazione"
di Cesare Fumagalli
 

 
Pietra oggetto
di Ulisse Maccaferri
 

aa

a

 

 "Lacrime di speranza"
di Claudio Nuti

 

aaa

 

 "Alcantara"
di Lorenzo Ostuni

 

 

 "Plenilunio"
di Renzo Perfumo

 

aaa

 

 "Fruscio di acque"
di Fausto Porcelli

aaa

 

Toyama-ishi
di Giorgio Rosati

aaa

 

"Ghiacciai"
di Giorgio Rosati

 

aaa

 

 "La porta dei sogni"
di Lorenzo Sonzini

aaa

 

 
 

"Paesaggio"
d
i Lorenzo Sonzini

aaa

 

"La sorgente dell'altopiano"
di Carlo Vanni

 

"L'aria fresca prima del tramonto"
di Carlo Vanni

 

aaa

 

"La dea della valle dei sogni"
di Luca Vegni

aaa

 

"Buscido il monaco pellegrino"
di Umberto Ziniti

aaa

 

"Il rifugio dei sogni"
di Umberto Ziniti

 

aaa

 
 
 

Il XIX Congresso Nazionale U.B.I.

   
XIX Congresso Nazionale Unione Bonsaisti Italiani
"Bonsai tra le mura"
Castello Da Basso di Marostica ( Vicenza )
 10-12 Aprile 2015
     
 (Foto gentilmente concesse da: Samuele Missaggia, presid. dell'Associazione Amici Bonsai di Marostica, Club Ospitante; da Mr. Sean Smith, Esperto internazionale di Bonsai & Suiseki, Giudice e relatore unico della Manifestazione; da Massimiliano Di Francesco e dai soci AIAS: Claudio Villa, Santo Buratto, Marino Nikpal, Luciana Queirolo, e dal club socio AIAS "Romagna Bonsai")

   
Marostica, tipica e splendida città Medioevale, è caratterizzata da due castelli: il Castello Inferiore ed il Castello Superiore.
Il cuore di Marostica venne situato dagli Scaligeri nell'attuale centro all'interno delle mura, la cui costruzione ebbe inizio il 1° Marzo 1372 per volere di Cansignorio Della Scala, signore di Verona. 
   
Le mura sono intervallate da torresini e percorse dai camminamenti che, in epoca antica, permettevano un perfetto servizio di guardia.
Castello Inferiore (Da Basso) e Piazza degli Scacchi.
         
Il Castello Inferiore, detto anche Castello da Basso, presenta le caratteristiche del tipico castello-recinto, la pianta è rettangolare, è tutto merlato e sorge a ridosso dell'imponente mastio. La sua costruzione era iniziata dopo il 1312.
Anno 1454, seconda domenica di Settebre: in piazza si giocò una speciale Partita a Scacchi, disputa  tra due nobili signori, Rinaldo d' Angarano e Vieri da Vallonara, per la conquista della bella Lionora, figlia di Taddeo Parisio, della quale erano entrambi innamorati. La Repubblica Serenissima di Venezia aveva messo al bando il duellare, così venne l’idea della sfida agli scacchi, nella pubblica piazza, con  pezzi “veri”, armati e contraddistinti dalle insegne dei bianchi e dei neri alla presenza di uomini d'arme: arceri, balestrieri, alabardieri,fanti e cavalieri, dame, gentiluomini falconieri, paggi e damigelle e chi più ne ha più ne metta; fuochi e luminarie, danze e suoni.
I bianchi ed i neri al loro posto, con Re e Regine, torri e cavalieri, alfieri e pedoni ed ovviamente, i due contendenti che ordinano le mosse. Una partita di scacchi passata alla storia, dunque ... che venne riproposta per la prima volta nel 1923 ed in seguito, nel 1954.  Da allora e solo negli anni pari, la partita a scacchi torna a … vivere.
 
  Il Castello Superiore sorse su una torre di ben più lunga storia, per volontà di Cangrande della Scala. Costruito a base quadrata con quattro torresini ai lati ed una grande torre centrale.
 
 Taglio del nastro al Castello Inferiore di Marostica per il XIX Congresso nazionale dell'Unione Bonsaisti Italiani.
   
 
  Il gruppo vessilliferi della Partita a Scacchi ha preceduto il brindisi di benvenuto col saluto del presidente dell'Unione Bonsaisti Italiani Luciano Granato e del presidente dell'Associazione Amici Bonsai di Marostica Samuele Missaggia.

L'Assessore Vivian : “Marostica sarà la capitale nazionale dei bonsai, con il castello e la piazza pronte a trasformarsi in una vetrina d'eccezione per gli splendidi esemplari provenienti da tutta Italia”.
 
A spasso per la mostra.
   
La suggestione dello spazio di benvenuto
alla Mostra
  Spazio un poco angusto e buio per i Suiseki  di medie dimensioni, ammessi alla Mostra.   Più fortunate, alcune presentazioni di Suiseki dalle dimensioni di tutto rispetto.
         
   
Sala Dimostrazioni tecnica Bonsai e risultati.
         
   
  A spasso tra Affreschi e Bonsai: ognuno a raccontare la propria Storia, ma l’insieme è stato stupefacente.  
         
    Sala Conferenza dedicata al Suiseki.
Relatore: Sean Smith sensei.
   
Mr. Sean Smith, Giudice e Conferenziere al XIX Congresso Nazionale Unione Bonsaisti Italiani.
   
Nel 2001, il signor Arishige Matsuura, allora presidente della Nippon Suiseki Association, proclamò Sean Smith, di Marysville, Pennsylvania, numero uno tra gli incisori di daiza al di fuori del Giappone.
Nel 2003, Sean è stato il primo occidentale ad esporre un suiseki americano alla Mostra Nazionale della Nippon  Suiseki, presso il Santuario Meji a Tokyo, Giappone.
Nel 2004, Senji Morimae invitò Sean ad andare in Giappone per studiare bonsai e suiseki nel suo vivaio fuori Tokyo e per alcune settimane, ogni anno.
Nel 2005, Sean fu invitato allo scopo di studiare lo Zen in  Daitoku-ji, nei pressi del tempio di Hoshyu-in, Kyoto, Giappone.
Sean ha in seguito studiato sotto l’insegnamento del signor Koji Suzuki, il principale costruttore di daiza in Hamamatsu, Giappone, del quale è stato primo e unico studente.
Nel 2007, Sean impara la tecnica costruttiva dei Kiri Bako dal miglior produttore di scatole del Giappone, Mr.Akira Shiraishi a Tokyo.
 Nel 2009, Sean studia la realizzazione di Kakemono, con il signor Seizi Maruoka, uno dei principali produttori giapponesi di scroll.
 Nel 2010, approfondisce la conoscenza del l'arte della riparazione dei vasi, da Mr.Nakada Tomohide, a Tokyo.
 Nel 2011 studia l'arte dell’Esposizione con il signor Negishi nella città di Hanyu, Giappone.
Credo che le ultime occasioni di ri-incontrare Sean qui in Europa, prima di Marostica, siano per me state il II° Certamen del Suiseki in Spagna (2009) e l’XI° Congresso IBS nel 2011. Per nulla avrei rinunciato ad assistere alla sua Conferenza ed a controllare che nessuna ruga si fosse aggiunta al suo volto di ragazzo instancabilmente entusiasta delle sue scelte ed esperienze di vita.
   
Circa la giornata di Sabato 11 aprile, dedicata al Giudizio e Commento di Sean Smith sui suiseki esposti, i soci AIAS saranno relazionati sul Notiziario di Primavera, grazie al contributo della segretaria AIAS, Daniela Schifano.
 
      Per quanto riguarda la Conferenza “L’Arte Giapponese del Suiseki”, pubblicheremo sul Notiziario un articolo-reportage del socio AIAS, Pietro Prudentino.
         
      Sean assieme all’infaticabile assistente-interprete,  Samuele Missaggia, presidente dell'Associazione Amici Bonsai di Marostica.
 
Pietre & Premi
 
   
Quale vice-presidente ed in rappresentanza AIAS, Marino Nikpal ha assegnato la Targa AIAS al suiseki “Beninagashi-ishi”, dal fiume Kamo, di Sean Smith.
Mr. Sean Smith, Giudice Unico U.B.I. ha così assegnato le Targhe UBI:
 
   
Targa U.B.I. 2015 per il Miglior Suiseki  - “A difesa della Linfa Vitale” - Liguria – di Luciana Queirolo
 
 
 
   
1° Menzione di Merito Suiseki U.B.I 2015 – “Pensatore” – Liguria – di Angelo Attinà
 
 
   
2° Menzione di Merito Suiseki U.B.I 2015 – “Kamogawa-ishi” - Giappone – di Igor Carino
 
 
   
Premio Targa I.B.S. - Giudice Ezio Piovanelli, Istruttore Suiseki IBS,  a “Riflessi di Luna sui Monti” di Claudio Villa
 
 
 
"Sajigawa-ishi" - Giappone- di Paolo Dassetto
 
 
 
"American Architecture Monument Valley" - Liguria - di Vito Di Venere
 
 
 
"Noah's Ark" - Giappone - di Elvira Manuti
 
 
 
"Il mistero della montagna" - Liguria - di Virna Marchi
 
 
 
"Pietra metamorfica" - California - di Renzo Poppi
 
 
 
"Doha-ishi (Collina in fiore)" - Lombardia - di Pietro Prudentino
 
 
 
"Increspature" - Sajigawa-ishi - Giappone - di Daniela Schifano
 
 
 
"Paesaggio" - Giappone - di Mauro Stemberger
 
 

Carlo Laghi racconta "Gonzaga 2015"

11a Mostra Mercato
MONDO BONSAI
11-12 Aprile 2015
Fiera Millenaria di Gonzaga (Mantova)
 
   
 
 
L’evento di Gonzaga è, per noi soci Aias, un raduno senza pensieri lontano dal Congresso Nazionale Aias.
Il tema dominante dell’evento era “Materiali diversi dal palombino”.
20 soci Aias (tra singoli e club) hanno presentato 61 pietre per la maggior parte non palombini, inoltre il sabato pomeriggio si è discusso e visionato altre pietre fuori esposizione e qui Luciana Queirolo ha fatto la parte del leone, facendoci da cicerone ed illustrandoci le doti dei nuovi materiali: che dire, viene voglia di partire e cercare questi nuovi materiali.
Nel reparto lavorazioni bonsai, Diego Rigotti ha lavorato un pino mugo.
Oltre alle ormai già viste collezioni di Katane dell’amico Artifoni, le bambole giapponesi di Sonia, il ritorno di Miho con la cerimonia del thè e la vestizione del kimono, novità di quest’anno, arti tibetane con annesso ristorante tibetano: ho seguito con interesse la costruzione di un “mandala” (non sono sicuro del nome), un disegno con sabbie colorate depositate con maestria, tramite 2 lunghi coni strofinati tra loro.
Un ultimo ringraziamento a Laura Redini e a tutto il Club Bonsai Gonzaga.
Carlo Laghi
 
 Immagini da Mondo Bonsai
 
     
 Le katane di Francesco Artifoni
 
   Le bambole giapponesi della sig.ra Sonia  
         
   
 
 
       
   
    La vestizione del kimono...    
     
   
    ed i kimono esposti    
     
   
   
   
         
    Il mandala
 
   
 
   
La cerimonia del tè   Miho e Sonia   Il ristorante tibetano
 
   
Il taglio del nastro   Diego Rigotti   Diego Rigotti
 
   
 Valutando materiali diversi dal palombino  
   
 
   
         
       
         
         
         
   
         
         
         
         
         
   
         
         
         
       
         
 
   
Le pietre esposte  
   
 

ABC Bonsai Castelfranco

  ABC Bonsai Castelfranco
 
   
 

ABC Bonsai Castelfranco

  Angelo Attinà
 
   
 

Gianni Bonato

  Gianni Bonato
 
   
 

Club Arte del Bonsai di Pisa

  Club Arte del Bonsai di Pisa
 
   
 

Club Arte del Bonsai di Pisa

  Club Arte del Bonsai di Pisa
 
   
 

Club Arte del Bonsai di Pisa

  Santo Buratto
 
   
Santo Buratto
 
Santo Buratto
 
   
   
 

Erio Castagnetti

  Enrico Cattaneo
 
   
  Mario Crema
 
  Mario Crema
 
   
   
 Amedeo Ducoli
 
 Amedeo Ducoli
 
 
 Amedeo Ducoli
 
 Amedeo Ducoli
 
 
 
 Amedeo Ducoli
 
  Amedeo Ducoli
 
   
 Amedeo Ducoli
 
  Cesare Fumagalli
 
   
   
 Cesare Fumagalli
 
  Cesare Fumagalli
 
   
 
 Carlo Laghi
 
   Carlo Laghi
 
   
  Carlo Laghi
 
   Carlo Laghi
 
   
Carlo Laghi
 
 Carlo Laghi
 
   
  Carlo Laghi
 
 Ulisse Maccaferri
 
   
Ulisse Maccaferri
 
 Ulisse Maccaferri
 
   
Ulisse Maccaferri
 
 Ulisse Maccaferri
 
   
 
 Ulisse Maccaferri    Ulisse Maccaferri
 
   
 
 Ezio Piovanelli    Ezio Piovanelli
 
   
 
 Ezio Piovanelli    Ezio Piovanelli
 
 
   
 
 Luciana Queirolo   Luciana Queirolo
 
   
 Luciana Queirolo
 
   
 Renzo Rabitti
 
Renzo Rabitti
 
   
 Roberto Rampazzo
 
  Roberto Rampazzo
 
 
Roberto Rampazzo
 
   
Laura Segna
 
 Laura Segna
 
 
 
Laura Segna   Laura Segna
   
 
   
 Laura Segna
 
Laura Segna
 
   
 Lorenzo Sonzini
 
 Lorenzo Sonzini
 
   
 

Scuola Suiseki do Groane

 

Scuola Suiseki do Groane

 
   
 

Scuola Suiseki do Groane

 

Scuola Suiseki do Groane

 
   
 

Scuola Suiseki do Groane

 

Scuola Suiseki do Groane

 
   
   

 

Scuola Suiseki do Groane

 

Scuola Suiseki do Groane

 
   
 

Scuola Suiseki do Groane

 

Scuola Suiseki do Groane

 
 
   
 

Scuola Suiseki do Groane

 

Scuola Suiseki do Groane

 
   
 
 

Scuola Suiseki do Groane

 

Attilio Valdifiori

     
       
       

Suiseki : Perchè pietre d'acqua ? Un articolo di Carlo Maria Galli

     
     
Segnaliamo con piacere un articolo scritto dal socio fondatore Carlo Maria Galli per la rivista  Bonsaitalia (Ed.Volonterio) - n.14 di Marzo-Aprile 2015.
Carlo è un instancabile ricercatore, grande conoscitore del suo territorio, la Maremma, ed ama condividere con gli amici situazioni e soprattutto le conoscenze maturate in tanti anni di esperienza.
 
Nasce da questo intento l' interessante articolo "Suiseki : perchè pietre d'acqua  ? ",  che l'autore ci mette a disposizione in formato Pdf : 

"Suiseki : perchè pietre d'acqua  ? "

 

Buona lettura !

Carlo Laghi racconta la 11a Mostra – Rassegna Suiseki “Castello di Cusercoli”

 View of Cusercoli Castle

9 e 16 Novembre 2014

 11^ Mostra Rassegna Suiseki "Castello di Cusercoli"

Castello di Cusercoli - (Forlì - Cesena)
Resoconto a cura di Carlo Laghi

I primi momenti di curiosità, poi sono “diventato grande” ed ho abbracciato la filosofia A.I.A.S., ho ricevuto il battesimo al congresso A.I.A.S. a Carmagnola, nel settembre 2003. Quello doveva essere il modello di mostra, che poi ho preso ad esempio, da riproporre in forma più ridotta, al mio paese coinvolgendo gli amici del Club Bonsai e Suiseki di Forlì.
Questa è la genesi della mostra "Castello di Cusercoli".

Alcuni scorci del paese di Cusercoli

Il fotografo Barduzzi all'opera, l'ingresso alla mostra ed il giudice Ulisse mentre fa le sue valutazioni
Domenica 09 novembre abbiamo chiesto ai visitatori di segnalare sul registro la pietra preferita, nonostante poche persone si siano pronunciate, sono state un centinaio e circa 1/3 di queste, hanno scelto la pietra “Riflessi di luna tra i monti” di Claudio Villa.

Nella foto a sinistra, la pietra scelta dal pubblico, di Claudio Villa

La settimana dopo non poteva mancare l’amico nonché tesoriere Aias, Ulisse Maccaferri, a cui abbiamo chiesto un giudizio sulle pietre esposte;  egli ha scelto :
la pietra paesaggio “Lungo cammino, risuonare dal tempio, dolce riposo” di Ettore Gardini
la pietra oggetto “Contessa” di Danilo Pretolani
il multiplo “Passeggiata in appennino” di Carlo Laghi;
ed ha menzionato :
la pietra paesaggio “Riflessi di luna tra i monti” di Claudio Villa (già scelta dal pubblico);
la pietra paesaggio “Guardando dalla finestra” di Attilio Valdifiori.

Per quanto riguarda le libagioni, sabato 15 a cena dalla “Picina”eravamo una ventina, mentre domenica 16, in un numero più ridotto, ospiti di Attilio e di Guerrina, la quale ci ha fatto assaggiare tra le altre cose, cappelletti in brodo con aggiunta di tartufo nel classico ripieno, una bontà (qui un pensiero vola all’amico Gianluigi Enny e al suo punto di vista relativo ai premi).

 

Per finire vorrei parlarvi dell’altro mio multiplo presentato in mostra “Deserto, l’improbabile albero…è miraggio”.Novello socio A.I.A.S., nell’aprile 2004, ebbi l’opportunità di presentare all’E.S.A. a San Marino una composizione della quale faceva parte le pietre : "Emiro", "Miraggio" e una pietra rosa del deserto. Ripresentai quella composizione altre 2-3 volte in mostre locali non del tutto convinto tanto da lasciare perdere. Nel 2013 al congresso A.I.A.S. a Pescia, ricevetti in dono dalla socia Pilar, spagnola di Cuenca, una pietra disegnata delle sue: per me era la foto di un deserto di dune, quello che completava la composizione di 10 anni fa.

   

 "Emiro"

 

La pietra di Pilar

 

"Miraggio"

Non so voi, ma io sono molto soddisfatto della cosa e non mi resta che dire...  “Muchas gracias Pilar” .
Carlo Laghi
I suiseki in mostra
I suiseki presentati da Alberto Barduzzi

"L'attore" "Me ne andrò"
I suiseki presentati da Renzo Elespini
"Capanna"
"La montagna dei ricordi"
I suiseki presentati da Ettore Gardini
"Lungo cammino, risuonare dal tempio, dolce riposo
Migliore pietra paesaggio
"Colori d'autunno"
I suiseki presentati da Carlo Laghi
"Brezza mattutina"
"Punti di vista"
"Deserto, l’improbabile albero…è miraggio"
"Passeggiata in Appennino"
Migliore presentazione multipla
I suiseki presentati da Virna Marchi
"La solitaria"
"Il Faraone"
I suiseki presentati da Primangelo Pondini
"La terra del mare"
Senza nome
I suiseki presentati da Danilo Pretolani
"Contessa"
 Migliore pietra oggetto
"Oltre le nuvole"
I suiseki presentati da Attilio Valdifiori
"Dolci colline"
"Guardando dalla finestra"  
  Menzione di merito
"Moby Dick"
Il suiseki presentato da Chiara Valbonetti
"Villaggio pietrificato"
Il suiseki presentato da Claudio Villa
"Riflessi di luna tra i monti"  
   Menzione di merito
  Premio del pubblico
"Nata da lava e fuoco"

I suiseki presentato da Vincenzo Ziliotti

"Celeste Aida"

"L'ombra del Cavaliere Jedi"

 

Per i Soci : il programma aggiornato con tutte le attività previste

VENERDI 26 Settembre 2014 
 
• Inizio allestimento mostra
 

SABATO 27 Settembre
  
• Ore 9,00-10,00 Registrazione suiseki ed allestimento mostra
 
• Ore 11,00 Apertura mostra AIAS ed inaugurazione
 
• Orario di apertura Mostra AIAS:

11,00-12,30/14,30-19,00
 
• Ore 15,00 Assemblea Consiglio Uscente
 
• Ore 17.00 
"Suseok & Suiseki" di Hong Eun Shik 

• Cena sociale
 
• Premiazione Categorie a Concorso
 

DOMENICA 28 Settembre 

• Orario apertura Mostra AIAS: 10,00-12,30/14,30-18,00
 
• Ore 10
Prove di esposizione con Sergio Biagi ed i suoi tavoli
• Ore 11,30 Assemblea Generale Elettiva AIAS
 
• Ore 14,30 Riunione del Nuovo Consiglio.
 
• Ore 15,30 Commenti e valutazioni della giuria sui Suiseki esposti.
 
• Ore 18,00 Chiusura Mostra

 


Oltre al classico momento didattico che vede il commento dei suiseki in mostra da parte della Giuria, si segnala alle ore 17 del sabato l'incontro con Mr.  Hong Eun Shik , che ci permetterà di valutare il Suseok coreano, attraverso l'esposizione di alcuni pezzi pregiati dalla sua collezione.

La domenica mattina si terrà l'incontro con Sergio Biagi, momento di riflessione ed approfondimento sul corretto abbinamento suiseki - tavolo. Sergio porterà 4-5 tavoli di differente disegno, misura, spessore visivo, su cui disporre le medesime pietre e poterne assieme studiare i differenti risultati/effetti visivi.

Per i Soci : Aggiornamento sul XVII Congresso Nazionale AIAS

Ricordando ai ritardatari che il termine per la pre-iscrizione dei suiseki scade domani 15 Settembre, informiamo i partecipanti che la cena di gala si terrà nella serata di sabato 27 Settembre presso l'agriturismo "La Graziosa", nell'entroterra di Rimini ( http://www.lagraziosa.it/agriturismo.php).

La cena verrà a costare 27 Euro e gli interessati devono segnalare  la prenotazione a Carlo Laghi,all'indirizzo e-mail claghi@romagnacque.it entro e non oltre il 15 Settembre 2014.

La nuova, importante pubblicazione di Mr. Thomas S. Elias

Viewing Stones of north America : A contemporary perspective by Thomas S. Elias
 
Settembre darà il via alla distribuzione dell'ultima pubblicazione, importante pubblicazione del dott. Thomas Elias.
Un'opera basilare, che... ma lasciamo alle parole del dott. Elias, il compito di spiegare le motivazioni, la necessità, quasi, che l'hanno spinto verso la realizzazione di un'opera così impegnativa :
 
"Uno degli obiettivi del libro è quello di sviluppare un distintivo contesto nordamericano per l'apprezzamento della pietra. Sessantadue persone e due Istituzioni hanno partecipato al progetto di questa pubblicazione. Un totale di 330 fotografie sono state prese in esame e 152, tra le immagini di pietre, sono state selezionate per venir incluse. Un comitato formato da quattro giudici ha valutato ogni presentazione in base a sette criteri, senza conoscere l'identità del raccoglitore o proprietario.
 Il risultato è una fantastica gamma di pietre belle e particolari provenienti da un esteso gruppo di collezionisti, dimostrando non solo la ricchezza e la diversità delle risorse geologiche del continente, ma anche la vitalità e l'entusiasmo della comunità di raccolta del Nord America”.
 
 

 
 
La copertina e due pagine del libro di Mr. Elias

Viewing StoneS of north AmericA
A contemporary perspective
by Thomas S. Elias

con il contributo di: Paul Gilbert, Rick Stiles e Richard Turner
Floating World Editions
in collaborazione con
Viewing Stone Association of North America

Floating Worlds Editions, Warren, CT
160 pp • 8.5 x 11 •Rilegato
152 foto a colori, criteri di giudizio della pietra
Arte e Cultura dell’Est Asiatico / Apprezzamento della Pietra / Mineralogia.

ISBN: 978-1-891640-72-8

$50 • Settembre 2014
   
Recensione di L.Queirolo

Contenuti:

Introduzione 

Apprezzamento della Pietra : Oriente e Occidente di Thomas S. Elias
   

 Il ricco patrimonio del Nord America: le Viewing Stones  di Paul Gilbert

Apprezzamento della Pietra del Nord America : Concetti di Rick Stiles  

Visualizzazione delle Pietre e Arte Contemporanea di Richard Turner

Riferimenti e Approfondimenti

Note sulla Selezione e Presentazione

Galleria

   
     
Ordina adesso e salva il prezzo di pre-pubblicazione : $ 35 + spese di spedizione.
Sconto di $15 dal prezzo di listino, sino al 1°settembre 2014

Send order and payment to:
H & Associates
2447 San Mateo Court
Claremont, CA 91711-1652
Email:  tselias@msn.com
   

IX Trofeo "Bonsai e Suiseki Città di Poppi"

 


Grazie all’interessamento del socio ed amico Carlo Vanni che, a nome dell’AIAS, ha chiesto ad Andrea Benevieri di metterci a disposizione il materiale, ora possiamo relazionarvi sulla Mostra di Bonsai e Suiseki che si è tenuta, come negli anni passati, in quel di Poppi.

IX° TROFEO CITTA’ DI POPPI –
 7-8 GIUGNO 2014


TESTO E FOTO di ANDREA BENEVIERI

     
Nei giorni 7- 8 Giugno si è tenuto l'annuale appuntamento con il "Trofeo Città di Poppi".
Giunta alla sua nona edizione, la manifestazione è stata come sempre organizzata dal club Toshoo- En,  in collaborazione con il Comune di Poppi, nella splendida cornice del Castello Conti Guidi di Poppi.

Da 2 anni, ormai, il tempo non ci perseguita più con le abbondanti piogge, come accadeva nelle precedenti edizioni.
Il bel tempo, per le intere due giornate, non ha impedito una buona affluenza di pubblico che ha grandemente apprezzato i Bonsai e i Suiseki esposti.

La Mostra a Concorso, ha visto la partecipazione di concorrenti venuti dal Lazio, dall’ Umbria e dalla Romagna.
 
 
Il discorso di Apertura del Vice-Sindaco Pancini.
     
 
 A conclusione della manifestazione il giudice FABRIZIO BUCCINI ha assegnato i seguenti premi : 
 Miglior Suiseki 
Pari merito a :
“Il Segreto della Montagna”  
di VIRNA MARCHI
   “Sbalzi Armonici”
di  ETTORE GARDINI
 
 
 Menzioni di merito a :
 
“La Grotta dell'Elefante”
di PIERO TORSANI
   “Orizzonti”
di CARLO LAGHI
 
 
 
“Pietra Paesaggio”
di NATALINO BETTI
 
Suiseki in mostra :
 
Due Suiseki “pietra Paesaggio” di Marco Bocci
 
 
“Tzunami”
di Piero Torsani
   “Pietra Oggetto”
di Paolo Rossi
 
 
“Presenza Oscura”
di Remo Cavalli
   “Pietra Disegnata”
di Piero Viviani
 
 
Tre Suiseki “pietra Paesaggio” di Piero Viviani
 
 
 
Al prossimo anno felici di ritrovarci, ancor più numerosi !
     

 

La XXIV Mostra Regionale Toscana Bonsai & Suiseki

Livorno, 6 - 8 Giugno 2014

XXIV Mostra Regionale Toscana Bonsai & Suiseki

Testi e foto di Luciana Queirolo

 

Club Bonsai Aderenti al Coordinamento :

Lucca
Prato
Pisa
Firenze
Empoli
Poppi
Livorno
Certaldo
Arezzo
Grosseto
Donoratico
Siena
   

         

Club organizzatore : Studio Bonsai Livorno-Bosco dei Cappuccini,
Sede Mostra :             Museo di Storia Naturale-Villa Henderson- Via Roma (Li)

Lo   "Studio Bonsai Livorno" è un'associazione culturale ONLUS che opera, in   collaborazione con il "Comune di Livorno" ed il "Museo di Storia   Naturale del Mediterraneo", per la promozione e la divulgazione dell' arte Bonsai nel territorio.
S.B.L.” è stato, in Italia, il primo Club di Bonsai. nacque nel 1977 sotto la  spinta dell'entusiasmo dei  suoi   promotori Carlo Bazzali e Domenico Landi.

Durante questa manifestazione, si è celebrata l’Inaugurazione della Mostra Permanente dedicata a Carlo Bazzali.

   
Intervento dell’Istruttore Carlo Cipollini
 a ricordo dell’opera di Carlo Bazzali
 
      Dimostrazione di scrittura Shodo a cura dell’A.S.D Oriente 
Commento suiseki : Luciana Queirolo
 
 
Bonsai in mostra permanente all'ingresso del padiglione espositivo
         
 Suiseki in mostra :
 
1° Classificato Giuria Esterna, 2° Premio Coordinamento Toscano:
 “Lontani Pendii” di Marco Bocci
in rappresentanza del “Bonsai Club Costa degli Etruschi”.
 

 

 

 

aaa

 
1°Premio Coordinamento Toscano :
 “Il passo dello scoiattolo” di Sergio Bassi,
club A.T.A.B.S.
 

 

 

 

 
1° Menzione di Merito Giuria Esterna
 Multiplo di Carlo Maria Galli, “Senza Nome”,
 Club Bonsai & Suiseki Grosseto
 

 

 

 
2° Menzione di Merito Giuria esterna - 3°Premio Coordinamento Toscano:
“Il peso degli anni” di Alessandro Frittelli,
 Club A.T.A.B.S.
 Ritira i premi Franco Renai
 

 

 

 

aaa

 
Premio Speciale “Memorial Paola Gramigni”
ad una Pietra Disegnata, da una presentazione su multiplo di Carlo Maria Galli,
Club Bonsai & Suiseki Grosseto
 

 

 

 

 

 

(Premio consegnato dal rappresentante A.T.AB.S. Valerio Giannini al presidente del club Bonsai e Suiseki Grosseto, Raul Castorina)
“La scelta è stata oltremodo azzeccata: non doveva essere giocoforza un “Suiseki”, ma una piccola pietra che, se Paola avesse potuto essere con noi e scegliere ... sì, “quella” piccola pietra, avrebbe smosso le corde dei suoi sentimenti”.

 

Le altre pietre esposte
 

aaa

 

aa

a

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
  Dai bonsai, grandi suggestioni ....
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
  Il ricordo di Carlo Bazzali rimane vivo in noi e nelle parole di suo figlio.
Arrivederci al prossimo anno.
 
Condividi contenuti