News-It-2014-1

La Crespi Cup 2015 :11° Raduno Internazionale del Bonsai e del Suiseki

Parabiago (Milano),  11 - 20 Settembre 2015

Crespi Cup 2015 : Undicesimo Raduno Internazionale del Bonsai e del Suiseki

Testi e foto di Carlo Vanni

 
  Dall’11 al 20 settembre 2015 si è svolto a Parabiago l’Undicesimo Raduno Internazionale del Bonsai e del Suiseki.

Come sempre “il padrone di casa” Luigi Crespi ha aperto la mostra con il discorso inaugurale, seguito poi dal nostro socio Lorenzo Sonzini che ha presentato la sua mostra di annulli postali giapponesi Bota 1881-1888. 

 

 

Delle 5 mostre a concorso, naturalmente ci riguarda più da vicino  quella dei suiseki,  giudice Masayuki Nomura.
45 spazi espositivi hanno accolto le nostre pietre, 35  Pietre Paesaggio (compreso un multiplo con tre pietre), 9 Pietre Oggetto e una Pietra Disegnata. Alla Crespi Cup, niente nome poetico ma solo classificazione secondo i criteri giapponesi; ma anche così si rischia di sbagliare. L’errore più evidente: una pietra disegnata presentata come montagna vista da lontano.
Ora, tutte le pietre; niente nome dei proprietari ma solo  la classificazione:                
                     
 

 

Toyama-ishi   Toyama-ishi
  

 

Toyama-ishi   Toyama-ishi
 

 

Toyama-ishi   Toyama-ishi
 

 

Toyama-ishi   Toyama-ishi
 

 

Kinzan-seki   Kinzan-seki
 

 

Kinzan-seki   Kinzan-seki
 

 

Kinzan-seki   Kinzan-seki
 

 

Kinzan-seki   Kinzan-seki
 

 

Yamagata-ishi   Yamagata-ishi
 

 

Yamagata-ishi   Sansui-kei-seki
 

 

Sansui-kei-seki   Sansui-kei-seki
 

 

Iwagata-ishi   Iwagata-ishi
 

 

Mizutamari-ishi   Mizutamari-ishi
 

 

Araiso-ishi   Dan-seki
 

 

Ibigawa-ishi   Domon-ishi
 

 

Koho-seki   Sajigawa-ishi
 

 

Sansui-keijo-seki   Shimagata-ishi
 
 

 

Taki-ishi   Keisho-seki
 
 

 

Keisho-seki   Keisho-seki
 
 

 

Keisho-seki   Sugata-ishi
 
 

 

Sugata-ishi   Sugata-ishi
 
 

 

Dobutsu-seki   Torigata-ishi
 
 

Kikka-seki
 
 
E ora, solo le pietre premiate con il nome dei proprietari: sei le pietre premiate, tutte pietre paesaggio,  con un pareggio di 3 a 3 tra Italia e Giappone.
 

Terzo classificato a pari merito
Mizutamari-ishi - Italia
Enzo Ferrari
 

Terzo classificato a pari merito
Kinzan-seki - Italia
Andrea Cortella
 
 

Secondo classificato a pari merito
Sansui-kei-seki - Italia
Virna Marchi
 

Secondo classificato a pari merito
Sajigawa-ishi - Giappone
Paolo Dassetto
 
Vincitore del trofeo il nostro socio Ettore Gardini.                                
 

Primo classificato
Sansui-kei-seki - Giappone
Ettore Gardini
 
 

BCI  Award 2015 -  Giudice Massimo Bandera
Yamagata-ishi - Giappone
 Igor Carino

 Il giudice Masayuki Nomura ed il vincitore Ettore Gardini.
 
  Carlo Vanni

 

Le pietre italiane sul sito della Viewing Stone Association of North America

Grande soddisfazione, orgoglio e riconoscenza ci animano nell'apprendere circa la pubblicazione su VSANA Viewing Stone Association of North America (www.vsana.org) dell'Articolo: Stone Appreciation in Italy & The AIAS:
 
Il Dr. Thomas Elias, che ci ha onorato con sua presenza, con la sua Conferenza e con il Giudizio sulle pietre esposte al Congresso AIAS 2015 in Aversa (CT). è creatore e responsabile, assieme alla dottoressa Hiromi Nakaoji , di questo sito.
 
Ma l'onore più grande che Tom ci fatto è nell'aver pubblicato le nostre pietre suddividendole a seconda della regione e di rendere poi pubblico questo suo lavoro che neppure noi (i direttamente interessati) avevamo mai  pensato di fare:
 
Un grazie galattico alla generosità del dr. Thomas Elias (che ha benevolmente accettato di essere nostro Socio Onorario) ed al suo "braccio destro", dr. Hiromi Nakaoji.
 
   Luciana Queirolo
in Rappresentanza di A.I.A.S.
 

In memoria di Felix Rivera

La California Suiseki Society, il club che Felix Rivera fondò 20 anni fa, sarà presente in una mostra collettiva al Museo di Oakland, California, in collaborazione con il San Francisco Suiseki Kai e l’artista contemporaneo Jedediah Cesar. 

http://museumca.org/exhibit/unearthed-found-made


Clicca sul bando dello spettacolo, che si chiama “UNEARTHED: Found + Made” :
sarà affascinante vedere come lo spettacolo mostri  sculture dell'artista assieme alla bella collezione di suiseki.

La mostra si svolgerà dall’ 11 dicembre fino al 24 aprile. L’apertura di Venerdì 11 dicembre, coinciderà con la “Friday Nights @ OMCA”, che comprende spettacoli molto interessanti che saranno in esecuzione allo stesso tempo, tra cui una mostra quilt contemporaneo e una mostra di memoriali, chiamato Rituali e Memoria . Saranno aperti, punti di ristoro, cibo e birreria all'aperto, con musica dal vivo e DJ da 5-9 pm.

Per maggiori informazioni: http://museumca.org/friday-nights-omca~~number=plural

La famiglia di Felix, (la moglie Vicky, le figlie Olivia e Sophia, il genero Thomas e la piccola Penelope) sarà lì, ed  avrebbe piacere di incontrare gli amici.

L'AIAS sarà là col cuore ed il pensiero: Felix è pilastro, guida e vero amico, della nostra Associazione
.
Luciana Queirolo
   
   

Ciao, Angelo

Gassho :  “Un gesto rituale di origine orientale, con le mani giunte davanti al petto. Può essere utilizzato per la preghiera o in segno di saluto, la gratitudine, la riverenza, o scuse”.
E’ inutile: chissà se mai qualcuno di noi, dopo una vita di “apprendimento” riuscirà ad arrivare ad una sintesi così completa di significativo contenuto.
Grazie, Hiromi Nakahoji.
Angelo Attinà : Socio Fondatore, Consigliere  A.I.A.S.
Da oltre 25 anni, sempre appassionato e presente: come lui e convinta di non offendere nessuno… come lui … numericamente, stanno sulle dita di una mano.
Dunque … Angelo ci ha lasciato, Angelo se n’è andato: questo ci verrebbe da dire. Niente di più falso: stiamo riuniti attorno a lui e continuerà ad essere presente. Lui è “dentro” le sue pietre: guardi a loro e vedi Angelo.
Ecco: sarà con noi anche a Gonzaga, il 9-10 di aprile 2016. Così, noi ci sentiremo meno soli ed i nuovi soci che avevano ancora da imparare da lui, sapranno riconoscerlo.
Vi aspettiamo e grazie per l’affetto che gli state dimostrando.
 
Luciana Queirolo 
Consiglio  A.I.A.S.

Le nuove pagine dedicate al 18° Congresso A.I.A.S. - Edizione 2015

Si è tenuto ad Aversa, presso il Chiostro Monumentale di San Francesco, il 18° Congresso Nazionale dell'A.I.A.S..

Troverete  immagini e notizie sulla manifestazione alle seguenti pagine :


Si avvisano i gentili Visitatori che per ragioni di spazio le pagine dedicate al Congresso A.I.A.S. 2013 saranno disponibili nella pagina "Rispolverando vecchie foto".

Dal 10 all' 11 Ottobre il XVIII ° Congresso Nazionale A.I.A.S.

Affrettatevi, ragazzi dell'AIAS, a segnalare la vostra partecipazione ed a iscrivere le vostre pietre: non perdete la preziosa occasione del giudizio di un esperto mondiale del livello del dott. Thomas Elias ! Le iscrizioni vanno inviate a Carlo Scafuri,  Presidente del club organizzatore Napoli Bonsai Club e membro del Consiglio Direttivo, entro e non oltre il 20 Settembre 2015,  all'indirizzo e-mail : carlo.scafuri@napolibonsaiclub.it
Al momento, si possono iscrivere due pietre, più una eventuale terza che sarà esposta in funzione delle pietre iscritte e degli spazi disponibili, tutte in categorie diverse.

Il nostro gradito Ospite, Mr. Thomas Elias, presidente del BCI, terrà una conferenza dal titolo "Beyond Suiseki". Il Congresso avrà i patrocinii delle più prestigiose associazioni nazionali ed internazionali : UBI, IBS e BCI.
 
Pernottamento.

Per il pernottamento, il club di Napoli ci segnala il seguente albergo convenzionato :

Hotel Plaza *** Via Nobel, 5 - 81031 Aversa (CE) - Telefono : 081 813 0718www.hotelplaza-aversa.it
- camera singola: € 45
- camera doppia: € 50
- camera matrimoniale: € 55
- camera doppia con 2 letti singoli: € 60
- camera tripla: € 70
- camera quadrupla : € 80
 
Cena di gala.
Si terrà presso il ristorante “Tenuta cervo” Via E. Altavilla, 101 - 81031 Aversa (CE), al costo di € 35
 
Concorso fotografico.
Nell'ambito del Congresso, l’Associazione NAPOLI BONSAI Club ha bandito la prima edizione del "SUISEKI 2015”, concorso fotografico nazionale, finalizzato alla diffusione della conoscenza dell'arte giapponese del "suiseki", dal tema : "MONTAGNE, paesaggi di montagne e pietra, vette e declivi, cime e dirupi, sentieri e nature: montagne, dove la vita diventa evocazione, suggestione, essenzialità"

Questa pagina verrà aggiornata in tempo reale con ulteriori informazioni dettagliate fornite dal club organizzatore su alberghi, cena di gala e altre attività correlate, quindi leggeteci spesso !

Il Congresso AIAS è su Facebook !
https://www.facebook.com/congresso.aias
 
     
   
     

 

 

 

 

X Trofeo "Bonsai e Suiseki Città di Poppi"

Poppi,  13 - 14 Giugno 2015

X TROFEO CITTA' DI POPPI

Testi e foto di Carlo Vanni

 
Nei giorni 13 e 14 giugno si è svolto il decimo “Trofeo Città di Poppi” organizzato dal club Toshoo-En nel meraviglioso castello cittadino. Le pietre in mostra erano……………….ops, scusatemi ma a Poppi le pietre vengono dopo: dopo le mangiate e dopo l’amicizia.

La mostra si apre con il discorso del sindaco seguito dal rituale rinfresco, poi la prima mangiata: vecchi e nuovi amici, ottime pietanze e bevande, il tutto preparato dalla famiglia di Andrea (anche un’ottima birra artigianale).  
 

 Si, Andrea Benevieri, non capisci quanti Andrea ci sono, sicuramente ce ne sono due o tre, li avrò salutati tutti ? Uno spunta con il pentolone della pasta, uno con il dolce, uno con le grappe.

   

   

Il pomeriggio del sabato è dedicato alle pietre, commenti con espositori e visitatori, ed il giochino “Se il giudice fossi io”: carta, penna e vai con le previsioni. E’ d’obbligo anche un giretto all’interno del castello per ammirarlo in tutta la sua bellezza. Nella prigione c’è anche quello che resta di un giudice di Suiseki del Medioevo, il verdetto del quale non era stato preso bene dai partecipanti.

     
  Gli interni del castello
La sera, neanche a dirlo, nuova tavolata e ancora grazie ad Andrea e alla sua famiglia.
La mattina della domenica è il momento giusto per approfittare della calma e per scattare qualche foto ai fantastici scorci di Poppi e poi tutti a tavola e questa volta è la pro loco a prepararci un sontuoso pranzo di gala.
   
 
Noi ringraziamo con tanto di pergamena autografata....
Nel pomeriggio è arrivata anche la pioggia, sollievo per le piccole piantine di compagnia e per i bonsai, creatrice di effetti speciali per le pietre pozza e per quelle nei suiban.  
  Per finire una cosa che mi sembra doveroso raccontare: come tutti sappiamo a fine mostra riponiamo velocemente tutto nelle nostre scatole e via verso casa, ho detto tutto ma non sempre è così; a Rimini, congresso AIAS 2014 avevo dimenticato alcune cose prese al mercatino dell’antiquariato, sono riuscito a contattare gli organizzatori e in particolare Remo Cavalli che ha avuto la gentilezza di spedirmi a casa il tutto; così a Poppi si chiude il cerchio, ricambio il favore con una bottiglia di vino e una  spazzolina per “pettinare” la sabbia nei suiban.    

Le pietre in mostra erano 21, comprese le due esposte fuori concorso del giudice Fabrizio Buccini.

Attenendoci alle categorie AIAS, erano in mostra 16 paesaggio, 3 multipli, una  disegnata e una oggetto (senza voler assolutamente offendere le appartenenti al gentil sesso)...............per evitare insurrezioni  forse è meglio classificarla come pietra da ammirare.

Dopo un dovuto ringraziamento ad Andrea,  che ha ricevuto un bellissimo regalo da parte di Carlo Maria Galli, è arrivato il momento di vedere i premi, le pietre ed i premiati :

 
   
Il giudice Fabrizio Buccini    Le tante targhe messe a disposizione dal club  

  Carlo Maria Galli ringrazia
Andrea Benevieri

         
   
Virna Marchi ritira il Premio Miglior Suiseki per Ettore Gardini   Premio Miglior Suiseki per
Attilio Valdifiori
  Premio Toshoo-En  per
Gianfranco Tesei
         
   
Menzione di merito per
Cinzia Batignani
  Menzione di merito per
Natalino Betti
  Menzione di merito per
Carlo Vanni

 

I suiseki esposti :

 
Fabrizio Buccini
Fuori concorso

aaa

 
 Premio Miglior Suiseki
"Lungo cammino, risuonare dal tempio, dolce riposo"
di Ettore Gardini

 

 
 Premio Miglior Suiseki
"Impervie vette"
di Attilio Valdifiori
 

 

 
Menzione di Merito
Espositore multiplo 
di Cinzia Batignani
 

 

 
Menzione di Merito
"L'isola che non c'è"
di Natalino Betti
 

 

Menzione di Merito
"La sorgente dell'altopiano"
di Carlo Vanni

 

 
Premio Toshoo-En
"I templi della valle"
di Gianfranco Tesei

 

 
Cinzia Batignani

 

 
  "Splende il sole sull'altopiano"
di Renzo Elespini

 

 
Fausto Ferretti

 

Carlo Maria Galli

 

 

Carlo Maria Galli

 

 

"Dolci pendii"
di Carlo Laghi

 

 

 
   "La valle dell'Eden"
di Carlo Laghi

 

 Nicoletta Nerucci

 

aaa

 

  "La montagna dell'eremita"
di Carlo Vanni

 

a

 
"L'aria fresca prima del tramonto"
di Carlo Vanni

a

 

 Piero Viviani

 

 
  Piero Viviani

aa

a

 
 
 
 

La terza edizione di 'Orizzonte Bonsai'

Collesalvetti (Livorno),  6 - 7 Giugno 2015

Orizzonte Bonsai: Mostra Concorso di Bonsai & Suiseki - III Edizione

Testi e foto di Carlo Vanni

 
  Sabato 6 e Domenica 7 Giugno si è  svolta presso le cantine della Tenuta Vigneti di Nugola  - Marchesi  De’ Frescobaldi, in località Mortaiolo, Comune di Collesalvetti, in provincia di Livorno,  la terza edizione della Mostra Orizzonte Bonsai (e Suiseki), organizzata dal “Club L’arte del bonsai” di Pisa.

Le pietre in mostra erano 37, due delle quali  dei giudici, esposte fuori concorso;  come al solito, l'Aias era presente con numerosi soci.

La giuria era composta da: Luciana Queirolo, Maria Teresa Volonterio, Marino Nikpal.

La Manifestazione si è  aperta con il discorso del Sindaco di Collesalvetti, (nella foto a destra)  poi dimostratosi anche buon intenditore di Suiseki (il perché  lo scoprirete solo leggendo). 
Dopo l'Inaugurazione, un giro per vedere le pietre in tutto il loro splendore e poi  tutti a tavola,  a chiacchierare, mi sembra superfluo dire di cosa.
A fare da corollario alla mostra c'erano venditori di tavolini, attrezzi del mestiere, bonsai, prebonsai, suiseki e piantine di compagnia. Erano attivi anche un fornitissimo bar ed altre bancarelle extra-settore.
Non sono mancate manifestazioni collaterali: raduno di auto storiche, passeggiate a cavallo  e giochi  per i bambini;  si è  poi potuto  ammirare da vicino un tranquillo rapace posato sul braccio del suo falconiere.   
 

   
Tutti a tavola...   Lezione di Igor Carino sui vasi per bonsai   Il falconiere ed il suo splendido rapace

   
    Il raduno di auto storiche    
   
 

I premi ... ed i premiati :
     
Cesare Fumagalli   Umberto Ziniti    Ulisse Maccaferri    Carlo Vanni e Renzo Perfumo
  
Tornando alle 35 pietre a Concorso, le Categorie A.I.A.S. erano così rappresentate: 23 Pietre paesaggio, 6 Pietre oggetto, 2 Pietre da ammirare; 3 Biseki ed una Pietra disegnata: 4 pietre, quindi, hanno concorso nella sezione “Biseki e Disegnate”.
A questo punto,  non mi resta che fare i complimenti agli organizzatori  del “Club L’arte del bonsai”  e allo staff della  Tenuta Vigneti di Nugola – Marchesi  De’ Frescobaldi,  e lasciare la parola a chi sa esprimersi in una lingua universale: le foto

Carlo Vanni

 

I suiseki esposti :

  "Miracoloso incontro se pur occasionale"
Luciana Queirolo e Marino Nikpal
Fuori concorso

aaa

 
 
 I° Classificato 
e
Targa I.B.S.
 “Fresche acque”
di Enzo Ferrari

 

 
 II° Classificato 
  "Vulcano"
di Cesare Fumagalli
 

 

 
III° Classificato 
  "Alla scoperta degli avi"
di Umberto Ziniti
 

 

 
Menzione di Merito
Furuya-ishi
di Igor Carino
 

 

Menzione di Merito
Oeno-Yamano
di Paolo Dassetto

 

 
Menzione di Merito
"La storia infinita"
di Sergio Bassi

 

 
Premio Biseki, Pietra disegnata  
  "Il tramonto, il pescatore si prepara"

di Giuseppe De Vita

 

 
Targa A.I.A.S.
"Paesaggio"
di Ulisse Maccaferri

 

 

Premio "Club L’Arte Del Bonsai "
"La visione serena della montagna con la brezza gentile e la luna piena"

di Claudio Nuti

 

 

Premio Comune di Collesalvetti 
 "La montagna del saggio"
di Carlo Vanni

 

 

 Premio Tenuta vigneti di Nugola – Marchesi De’ Frescobaldi
Biseki

di Renzo Perfumo

 

 

 
  Premio Coordinamento Bonsai Toscano 
 "Black hills"
di Valter Giumelli

 

 

 "Solcando il lago incantato"
di Nunzia Amoia

 

aaa

 

"La vetta delle tre gobbe"
di Nunzia Amoia

aaa

 


"Il mondo che vorrei"

di Sergio Bassi

 

 "Dove una notte il tempo si fermò"
di Roberto Bezzi

 

aaa

 

  "L'universo"
di Giuseppe De Vita

 

aaa

 

 "La tartaruga"
di Francesco Di Luca

 

aaa

 

 "L'isola che non c'è"
di Enzo Ferrari

 

 

 "Verso il Cielo"
di Enzo Ferrari

 

aaa

 

 "Tentazione"
di Cesare Fumagalli
 

 
Pietra oggetto
di Ulisse Maccaferri
 

aa

a

 

 "Lacrime di speranza"
di Claudio Nuti

 

aaa

 

 "Alcantara"
di Lorenzo Ostuni

 

 

 "Plenilunio"
di Renzo Perfumo

 

aaa

 

 "Fruscio di acque"
di Fausto Porcelli

aaa

 

Toyama-ishi
di Giorgio Rosati

aaa

 

"Ghiacciai"
di Giorgio Rosati

 

aaa

 

 "La porta dei sogni"
di Lorenzo Sonzini

aaa

 

 
 

"Paesaggio"
d
i Lorenzo Sonzini

aaa

 

"La sorgente dell'altopiano"
di Carlo Vanni

 

"L'aria fresca prima del tramonto"
di Carlo Vanni

 

aaa

 

"La dea della valle dei sogni"
di Luca Vegni

aaa

 

"Buscido il monaco pellegrino"
di Umberto Ziniti

aaa

 

"Il rifugio dei sogni"
di Umberto Ziniti

 

aaa

 
 
 

Il XIX Congresso Nazionale U.B.I.

   
XIX Congresso Nazionale Unione Bonsaisti Italiani
"Bonsai tra le mura"
Castello Da Basso di Marostica ( Vicenza )
 10-12 Aprile 2015
     
 (Foto gentilmente concesse da: Samuele Missaggia, presid. dell'Associazione Amici Bonsai di Marostica, Club Ospitante; da Mr. Sean Smith, Esperto internazionale di Bonsai & Suiseki, Giudice e relatore unico della Manifestazione; da Massimiliano Di Francesco e dai soci AIAS: Claudio Villa, Santo Buratto, Marino Nikpal, Luciana Queirolo, e dal club socio AIAS "Romagna Bonsai")

   
Marostica, tipica e splendida città Medioevale, è caratterizzata da due castelli: il Castello Inferiore ed il Castello Superiore.
Il cuore di Marostica venne situato dagli Scaligeri nell'attuale centro all'interno delle mura, la cui costruzione ebbe inizio il 1° Marzo 1372 per volere di Cansignorio Della Scala, signore di Verona. 
   
Le mura sono intervallate da torresini e percorse dai camminamenti che, in epoca antica, permettevano un perfetto servizio di guardia.
Castello Inferiore (Da Basso) e Piazza degli Scacchi.
         
Il Castello Inferiore, detto anche Castello da Basso, presenta le caratteristiche del tipico castello-recinto, la pianta è rettangolare, è tutto merlato e sorge a ridosso dell'imponente mastio. La sua costruzione era iniziata dopo il 1312.
Anno 1454, seconda domenica di Settebre: in piazza si giocò una speciale Partita a Scacchi, disputa  tra due nobili signori, Rinaldo d' Angarano e Vieri da Vallonara, per la conquista della bella Lionora, figlia di Taddeo Parisio, della quale erano entrambi innamorati. La Repubblica Serenissima di Venezia aveva messo al bando il duellare, così venne l’idea della sfida agli scacchi, nella pubblica piazza, con  pezzi “veri”, armati e contraddistinti dalle insegne dei bianchi e dei neri alla presenza di uomini d'arme: arceri, balestrieri, alabardieri,fanti e cavalieri, dame, gentiluomini falconieri, paggi e damigelle e chi più ne ha più ne metta; fuochi e luminarie, danze e suoni.
I bianchi ed i neri al loro posto, con Re e Regine, torri e cavalieri, alfieri e pedoni ed ovviamente, i due contendenti che ordinano le mosse. Una partita di scacchi passata alla storia, dunque ... che venne riproposta per la prima volta nel 1923 ed in seguito, nel 1954.  Da allora e solo negli anni pari, la partita a scacchi torna a … vivere.
 
  Il Castello Superiore sorse su una torre di ben più lunga storia, per volontà di Cangrande della Scala. Costruito a base quadrata con quattro torresini ai lati ed una grande torre centrale.
 
 Taglio del nastro al Castello Inferiore di Marostica per il XIX Congresso nazionale dell'Unione Bonsaisti Italiani.
   
 
  Il gruppo vessilliferi della Partita a Scacchi ha preceduto il brindisi di benvenuto col saluto del presidente dell'Unione Bonsaisti Italiani Luciano Granato e del presidente dell'Associazione Amici Bonsai di Marostica Samuele Missaggia.

L'Assessore Vivian : “Marostica sarà la capitale nazionale dei bonsai, con il castello e la piazza pronte a trasformarsi in una vetrina d'eccezione per gli splendidi esemplari provenienti da tutta Italia”.
 
A spasso per la mostra.
   
La suggestione dello spazio di benvenuto
alla Mostra
  Spazio un poco angusto e buio per i Suiseki  di medie dimensioni, ammessi alla Mostra.   Più fortunate, alcune presentazioni di Suiseki dalle dimensioni di tutto rispetto.
         
   
Sala Dimostrazioni tecnica Bonsai e risultati.
         
   
  A spasso tra Affreschi e Bonsai: ognuno a raccontare la propria Storia, ma l’insieme è stato stupefacente.  
         
    Sala Conferenza dedicata al Suiseki.
Relatore: Sean Smith sensei.
   
Mr. Sean Smith, Giudice e Conferenziere al XIX Congresso Nazionale Unione Bonsaisti Italiani.
   
Nel 2001, il signor Arishige Matsuura, allora presidente della Nippon Suiseki Association, proclamò Sean Smith, di Marysville, Pennsylvania, numero uno tra gli incisori di daiza al di fuori del Giappone.
Nel 2003, Sean è stato il primo occidentale ad esporre un suiseki americano alla Mostra Nazionale della Nippon  Suiseki, presso il Santuario Meji a Tokyo, Giappone.
Nel 2004, Senji Morimae invitò Sean ad andare in Giappone per studiare bonsai e suiseki nel suo vivaio fuori Tokyo e per alcune settimane, ogni anno.
Nel 2005, Sean fu invitato allo scopo di studiare lo Zen in  Daitoku-ji, nei pressi del tempio di Hoshyu-in, Kyoto, Giappone.
Sean ha in seguito studiato sotto l’insegnamento del signor Koji Suzuki, il principale costruttore di daiza in Hamamatsu, Giappone, del quale è stato primo e unico studente.
Nel 2007, Sean impara la tecnica costruttiva dei Kiri Bako dal miglior produttore di scatole del Giappone, Mr.Akira Shiraishi a Tokyo.
 Nel 2009, Sean studia la realizzazione di Kakemono, con il signor Seizi Maruoka, uno dei principali produttori giapponesi di scroll.
 Nel 2010, approfondisce la conoscenza del l'arte della riparazione dei vasi, da Mr.Nakada Tomohide, a Tokyo.
 Nel 2011 studia l'arte dell’Esposizione con il signor Negishi nella città di Hanyu, Giappone.
Credo che le ultime occasioni di ri-incontrare Sean qui in Europa, prima di Marostica, siano per me state il II° Certamen del Suiseki in Spagna (2009) e l’XI° Congresso IBS nel 2011. Per nulla avrei rinunciato ad assistere alla sua Conferenza ed a controllare che nessuna ruga si fosse aggiunta al suo volto di ragazzo instancabilmente entusiasta delle sue scelte ed esperienze di vita.
   
Circa la giornata di Sabato 11 aprile, dedicata al Giudizio e Commento di Sean Smith sui suiseki esposti, i soci AIAS saranno relazionati sul Notiziario di Primavera, grazie al contributo della segretaria AIAS, Daniela Schifano.
 
      Per quanto riguarda la Conferenza “L’Arte Giapponese del Suiseki”, pubblicheremo sul Notiziario un articolo-reportage del socio AIAS, Pietro Prudentino.
         
      Sean assieme all’infaticabile assistente-interprete,  Samuele Missaggia, presidente dell'Associazione Amici Bonsai di Marostica.
 
Pietre & Premi
 
   
Quale vice-presidente ed in rappresentanza AIAS, Marino Nikpal ha assegnato la Targa AIAS al suiseki “Beninagashi-ishi”, dal fiume Kamo, di Sean Smith.
Mr. Sean Smith, Giudice Unico U.B.I. ha così assegnato le Targhe UBI:
 
   
Targa U.B.I. 2015 per il Miglior Suiseki  - “A difesa della Linfa Vitale” - Liguria – di Luciana Queirolo
 
 
 
   
1° Menzione di Merito Suiseki U.B.I 2015 – “Pensatore” – Liguria – di Angelo Attinà
 
 
   
2° Menzione di Merito Suiseki U.B.I 2015 – “Kamogawa-ishi” - Giappone – di Igor Carino
 
 
   
Premio Targa I.B.S. - Giudice Ezio Piovanelli, Istruttore Suiseki IBS,  a “Riflessi di Luna sui Monti” di Claudio Villa
 
 
 
"Sajigawa-ishi" - Giappone- di Paolo Dassetto
 
 
 
"American Architecture Monument Valley" - Liguria - di Vito Di Venere
 
 
 
"Noah's Ark" - Giappone - di Elvira Manuti
 
 
 
"Il mistero della montagna" - Liguria - di Virna Marchi
 
 
 
"Pietra metamorfica" - California - di Renzo Poppi
 
 
 
"Doha-ishi (Collina in fiore)" - Lombardia - di Pietro Prudentino
 
 
 
"Increspature" - Sajigawa-ishi - Giappone - di Daniela Schifano
 
 
 
"Paesaggio" - Giappone - di Mauro Stemberger
 
 

Carlo Laghi racconta "Gonzaga 2015"

11a Mostra Mercato
MONDO BONSAI
11-12 Aprile 2015
Fiera Millenaria di Gonzaga (Mantova)
 
   
 
 
L’evento di Gonzaga è, per noi soci Aias, un raduno senza pensieri lontano dal Congresso Nazionale Aias.
Il tema dominante dell’evento era “Materiali diversi dal palombino”.
20 soci Aias (tra singoli e club) hanno presentato 61 pietre per la maggior parte non palombini, inoltre il sabato pomeriggio si è discusso e visionato altre pietre fuori esposizione e qui Luciana Queirolo ha fatto la parte del leone, facendoci da cicerone ed illustrandoci le doti dei nuovi materiali: che dire, viene voglia di partire e cercare questi nuovi materiali.
Nel reparto lavorazioni bonsai, Diego Rigotti ha lavorato un pino mugo.
Oltre alle ormai già viste collezioni di Katane dell’amico Artifoni, le bambole giapponesi di Sonia, il ritorno di Miho con la cerimonia del thè e la vestizione del kimono, novità di quest’anno, arti tibetane con annesso ristorante tibetano: ho seguito con interesse la costruzione di un “mandala” (non sono sicuro del nome), un disegno con sabbie colorate depositate con maestria, tramite 2 lunghi coni strofinati tra loro.
Un ultimo ringraziamento a Laura Redini e a tutto il Club Bonsai Gonzaga.
Carlo Laghi
 
 Immagini da Mondo Bonsai
 
     
 Le katane di Francesco Artifoni
 
   Le bambole giapponesi della sig.ra Sonia  
         
   
 
 
       
   
    La vestizione del kimono...    
     
   
    ed i kimono esposti    
     
   
   
   
         
    Il mandala
 
   
 
   
La cerimonia del tè   Miho e Sonia   Il ristorante tibetano
 
   
Il taglio del nastro   Diego Rigotti   Diego Rigotti
 
   
 Valutando materiali diversi dal palombino  
   
 
   
         
       
         
         
         
   
         
         
         
         
         
   
         
         
         
       
         
 
   
Le pietre esposte  
   
 

ABC Bonsai Castelfranco

  ABC Bonsai Castelfranco
 
   
 

ABC Bonsai Castelfranco

  Angelo Attinà
 
   
 

Gianni Bonato

  Gianni Bonato
 
   
 

Club Arte del Bonsai di Pisa

  Club Arte del Bonsai di Pisa
 
   
 

Club Arte del Bonsai di Pisa

  Club Arte del Bonsai di Pisa
 
   
 

Club Arte del Bonsai di Pisa

  Santo Buratto
 
   
Santo Buratto
 
Santo Buratto
 
   
   
 

Erio Castagnetti

  Enrico Cattaneo
 
   
  Mario Crema
 
  Mario Crema
 
   
   
 Amedeo Ducoli
 
 Amedeo Ducoli
 
 
 Amedeo Ducoli
 
 Amedeo Ducoli
 
 
 
 Amedeo Ducoli
 
  Amedeo Ducoli
 
   
 Amedeo Ducoli
 
  Cesare Fumagalli
 
   
   
 Cesare Fumagalli
 
  Cesare Fumagalli
 
   
 
 Carlo Laghi
 
   Carlo Laghi
 
   
  Carlo Laghi
 
   Carlo Laghi
 
   
Carlo Laghi
 
 Carlo Laghi
 
   
  Carlo Laghi
 
 Ulisse Maccaferri
 
   
Ulisse Maccaferri
 
 Ulisse Maccaferri
 
   
Ulisse Maccaferri
 
 Ulisse Maccaferri
 
   
 
 Ulisse Maccaferri    Ulisse Maccaferri
 
   
 
 Ezio Piovanelli    Ezio Piovanelli
 
   
 
 Ezio Piovanelli    Ezio Piovanelli
 
 
   
 
 Luciana Queirolo   Luciana Queirolo
 
   
 Luciana Queirolo
 
   
 Renzo Rabitti
 
Renzo Rabitti
 
   
 Roberto Rampazzo
 
  Roberto Rampazzo
 
 
Roberto Rampazzo
 
   
Laura Segna
 
 Laura Segna
 
 
 
Laura Segna   Laura Segna
   
 
   
 Laura Segna
 
Laura Segna
 
   
 Lorenzo Sonzini
 
 Lorenzo Sonzini
 
   
 

Scuola Suiseki do Groane

 

Scuola Suiseki do Groane

 
   
 

Scuola Suiseki do Groane

 

Scuola Suiseki do Groane

 
   
 

Scuola Suiseki do Groane

 

Scuola Suiseki do Groane

 
   
   

 

Scuola Suiseki do Groane

 

Scuola Suiseki do Groane

 
   
 

Scuola Suiseki do Groane

 

Scuola Suiseki do Groane

 
 
   
 

Scuola Suiseki do Groane

 

Scuola Suiseki do Groane

 
   
 
 

Scuola Suiseki do Groane

 

Attilio Valdifiori

     
       
       
Condividi contenuti