News-It-2011-3

Ulteriore aggiornamento sul XV Congresso A.I.A.S.

Si informano i Soci partecipanti al Congresso che lo sfondo che avranno a disposizione per appendere un eventuale scroll sarà di 120 cm, che si riducono anche a 118 cm con lo spessore del tavolo.

Si consiglia pertanto di esporre rotoli lunghi max. 80-90 cm, ricordando comunque che l'utilizzo di uno scroll non è obbligatorio, a norma di regolamento, come invece lo sono tavolo e daiza/ suiban.

 

Importanti aggiornamenti sul XV Congresso A.I.A.S.

 

                                                                                                                                                                                    

Comunichiamo alcune novità riguardanti lo svolgimento del prossimo Congresso A.I.A.S. a Bondeno di Gonzaga (Mantova), che si svolgerà dal 28 al 30 Settembre 2012 e che viene dedicato alla memoria di WIlli Benz.

Il club organizzatore, il Club Bonsai Gonzaga, nella persona del suo presidente Laura Redini, ci conferma che il terremoto che ha sconvolto la zona non ha lesionato le strutture messe a nostra disposizione, che ad oggi non sono più avvertite scosse, e che di conseguenza l'organizzazione dell'evento procede senza problemi e con il beneplacito delle autorità competenti.

Inoltre, comunica che i metri lineari a nostra disposizione saranno circa 90. Per una gestione ottimale degli spazi, ricordando che a tutt'oggi ogni socio può iscrivere tre pietre ( massimo due nella stessa categoria), è quindi necessario e cosa gradita informare al più presto, via mail o telefonicamente, se si intende partecipare e con quante pietre.

A seconda del numero dei soci che avranno dato conferma di partecipazione, potrebbe risultare possibile l’esposizione di una quarta pietra, per cui consigliamo a chi volesse di segnalarne l'eventuale disponibilità.

SEGNALIAMO CHE A SEGUITO DEL RICEVIMENTO DI UN NOTEVOLE NUMERO DI CONFERME DI PARTECIPAZIONE DA PARTE DEI SOCI, SI POTRANNO ISCRIVERE MAX. 3 PIETRE, COME DA REGOLAMENTO.  

La propria partecipazione può essere segnalata ai soci che stanno tenendo la contabilità delle iscrizioni :

Carlo Laghi:  claghi@romagnacque.it

Daniela Schifano : daniela.schifano58@gmail.com

Successivamente, verrà comunicato ai Soci se, a seguito della verifica dei pre-iscritti, sarà ammessa una quarta pietra. Inoltre, verso metà settembre si dovrà comunicare al socio Carlo Laghi categoria, nome poetico ed origine delle pietre iscritte a concorso.

Si ricorda ai Soci che, a seguito della decisione assembleare dello scorso anno a Firenze,  le categorie a concorso da questa edizione sono le seguenti :

  • Pietre Paesaggio
  • Pietre Oggetto
  • Espositori multipli
  • Pietre disegnate (Pietre naturali o colorate senza una forma significativa)
  • Biseki (Pietre lavorate, pietre lucidate)
  • Pietre da contemplare.

La classificazione AIAS in vigore dal 2012, con l'elenco delle sottocategorie, è visionabile all'indirizzo :

http://www.aias-suiseki.it/it/Paginedidattiche/Classificazione

 

 

 

La Convention EBA & ESA 2012

11 - 13 Maggio 2012 - Ljubljana (Slovenia )

XXVIII Convention EBA & ESA

Testi e foto di Laura Monni
     
Il XXVIII Congresso EBA e ESA si è svolto quest’anno nella bella città di Ljubljana, capitale della Slovenia, la prima repubblica a rendersi indipendente dalla ex Yugoslavia.

Fu interamente ricostruita dopo il terremoto del 1985 e gli architetti che progettarono il centro storico, vollero realizzare strutture architettoniche in stili presenti nelle capitali europee quali Roma, Atene e Praga.
   
     
L’Hotel Mons è la struttura elegante e molto adeguata, che ha ospitato il Congresso e i partecipanti provenienti da vari stati europei. Le mostre dei suiseki e dei bonsai sono state allestite in sei grandi saloni.
 
 
     
I 32 suiseki presenti erano di proprietà di collezionisti provenienti dalla Germania, dalla Repubblica Ceca, dalla Slovacchia, dall’Ungheria, dall’Italia e dall’Austria.
Sono state apprezzate le pietre provenienti dall’Ungheria per la loro originalità, anche se il materiale, arenaria, è considerato un po’ marginale rispetto ai criteri di valutazione usuali.
I suiseki presentati dalla nostra delegazione hanno ricevuto molti commenti positivi ed il premio dell’ESA al miglior suiseki è stato assegnato alla pietra di Vito Di Venere "The old man and the sea - Il vecchio e il mare" : un riconoscimento prestigioso per l’impegno di tanti anni di Vito Di Venere e per tutti noi italiani appassionati di questa arte. E Vito Di Venere con il premio porterà in Italia anche la Targa Trofeo ESA, il trofeo “viaggiante” esistente dallo scorso anno, quando, durante il Congresso a Ratingen in Germania, fu assegnato per la prima volta al compianto Willy Benz.    
     
 
Uno spazio a lui dedicato era presente all’inizio della mostra dei suiseki, un passaggio veramente commovente, il Trofeo con la targhetta a lui dedicata, la sua foto in una pergamena e la pietra che vinse il premio lo scorso anno, una Fengli stone proveniente dalla Cina. Il tributo dato alla memoria di un grande appassionato che si è dedicato a portare in Europa  una maggiore conoscenza dell’arte asiatica.
     
La pietra di Vito Di Venere “Il vecchio e il mare”, proveniente dalla Calabria, raffigura una figura umana ed è stata esposta con un quadro di pregevole fattura raffigurante un paesaggio marino raffigurante il mare, uno scorcio di costa, un isolotto ed una imbarcazione che richiama il nome poetico.
Nel 2013 questo suiseki e la Targa Trofeo verranno esposti ad Audincourt in Francia, sede della prossima Convention.
 
     
 
La targa del Presidente ESA al miglior suiseki è stato assegnato alla ungherese Eva Koosne Lelkes con la sua “Abstract statue”.
     
La nostra targa A.I.A.S. è stata assegnata ad una pietra montagna che attirava l’attenzione per il suo colore particolare, ma anche per la sua buona consistenza, il proprietario cecoslovacco è Yaroslav Poupa.
 
     
 
La nostra Associazione ha presentato in mostra la bellissima pietra montagna, "Unica", del socio Sergio Bassi e vincitrice del Trofeo AIAS 2011, simbolicamente rappresentante tutti noi.
     
La mia esperienza è stata molto positiva, una grande emozione partecipare da spettatrice e vivere il Congresso insieme a tanti nomi famosi, far parte del gruppo degli italiani a cui sono andati i maggiori riconoscimenti sia per i suiseki che per i bonsai. Infatti la Targa EBA al migliore bonsai è andata al ginepro di Gino Costa, consigliere UBI, che faceva parte della delegazione italiana.
 
Gli altri suiseki in mostra
(ove possibile, sono stati inseriti i nomi degli espositori)
 
 
Angelo Attinà
Isola
 
Angelo Attinà
Collina
 
Vito Di Venere
"L'isola dei pescatori"
  Vito Di Venere
"Picco innevato"
 
 
Andras Koos
Obelisk
 

 Andras Koos
Nine-banded armadillo

 
 
Elia Gomerova
Mountain
 

Elia Gomerova

 
Eva Koosne Lelkes
Castle
   
 
 
     
 
     
 
     
 
     
 
     
 
     
 

Il VII Trofeo "Città di Poppi" : resoconto a cura di Carlo Laghi

Poppi, 9 - 10 Giugno 2012
 
VII TROFEO BONSAI & SUISEKI
“Città di Poppi”
Resoconto a cura di Carlo Laghi
 
 
 
L’incontro di Poppi è stato, prima di tutto, una rimpatriata tra amici che hanno in comune la passione per pietre e piante.
 
Come spesso mi capita, causa lavoro, ero presente solo nella giornata di domenica; non ho potuto vedere le lavorazioni su un ginepro comune e una roverella effettuate il sabato pomeriggio.
 
Sempre parlando di piante, una cosa mi ha colpito, il Ginepro su roccia attualmente in possesso del socio Aias Ettore Gardini, era a suo tempo di proprietà del compianto Franco Saburri, grande appassionato di piante e pietre.

Questa cosa si è saputa quando il giudice per le piante, Antonio Conte (altra sorpresa) ne ha illustrato l’impostazione nonché il grosso lavoro svolto sul retro per coprire la radici lasciate fluire nel vaso sottostante, inserito successivamente per ridare vigore alla pianta che, crescendo, stentava.

Altra cosa, la miniaturizzazione delle foglie di una roverella messa a confronto con una monetina.

A sinistra, il Castello di Poppi

   

La lavorazione del ginepro

Antonio Conte ed il ginepro su roccia

La lavorazione di una roverella

Confronto tra una monetina e
 la miniaturizzazione delle foglie di una roverella

 
 
Parliamo di pietre, anche questo anno giudice unico Fabrizio Buccini dopo aver visionato le pietre, ha decretato quali “Migliore Suiseki”, “Mammut” pietra oggetto di Remo Cavalli, “Dolomiti” pietra paesaggio di Carlo Laghi, “Monte Fuji” pietra paesaggio di Ettore Gardini; ha inoltre menzionato, “Montagna rocciosa” pietra paesaggio di Flavio Catrani, “I segni del tempo” pietra oggetto di Carlo Laghi e una pietra di Piero Viviani.
Il buon Andrea Benevieri, a sinistra nella foto insieme ai giudici ed alle targhe, organizzatore assieme al suo club dell’evento, al termine della giornata, tutto contento perché non aveva piovuto, ha promesso che il prossimo anno, d’accordo con l’Assessore del Comune di Poppi, tornerà ad allestire la Mostra sui merli nel cortile interno del castello.
Al prossimo anno, allora.
                                                                                                                                                    Carlo Laghi
 

Le Targhe 'Miglior suiseki' sono state assegnate a :

"Mammut"
di Remo Cavalli
"Dolomiti"
di Carlo Laghi
"Monte Fuji"
di Ettore Gardini

Le tre menzioni di merito sono state assegnate a :

 

"Montagna rocciosa"
di Flavio Catrani
"I segni del tempo"
di Carlo Laghi
Piero Viviani

 

Gli altri suiseki esposti :

Marco Bocci
 

Fabrizio Buccini
Fuori concorso

 

Remo Cavalli

 Fuori concorso

Valerio Fogli

 

Ettore Gardini
"Grotta"

Carlo Laghi

"Erosa dal vento"

 

Claudio Tampucci

 

Attilio Valdifiori

"Il drago"

 
 
 
 
 
 

Il XVI Congresso Nazionale U.B.I.

Arco (Trento), 4-6 Maggio 2012

      XVI Congresso Nazionale U.B.I.

Testi e foto di Daniela Schifano

Per la quarta volta, la manifestazione Arcobonsai, organizzata dall'Arcobonsai Club Garda Trentino, ha ospitato il Congresso Nazionale U.B.I. : dall'unione dei due convegni è nata una manifestazione ricca di eventi, dai numeri imponenti.

 

Più di 100 i bonsai esposti, circa 50 spazi commerciali, una area congressuale ben organizzata che ha permesso di partecipare a workshop bonsai, conferenze ed una dimostrazione dal vivo sulla creazione di un vaso da bonsai, tenuta da Tiberio Gracco. 
Il Salone delle Feste dell'ottocentesco Casinò Municipale di Arco ha ospitato i bonsai in mostra, mentre i suiseki sono stati esposti in una saletta a loro riservata.

Nel corso della manifestazione è stato presentato il libro di Silvia Orsi sull'uso delle piante spontanee per la creazione di Shitakusa e Kusamono.

I suiseki iscritti erano nove, quindi sono stati tutti ammessi a catalogo. Due non erano selezionabili per i premi U.B.I. in quanto esposti dal vicepresidente U.B.I. Marino Nikpal e dal giudice U.B.I. Ezio Piovanelli, istruttore I.B.S.,  ma sono stati ammessi alla assegnazione delle Targhe I.B.S. e A.I.A.S., ad opera rispettivamente dei giudici Luciana Queirolo, presidente A.I.A.S.,  ed Angelo Attinà, istruttore I.B.S..

Nella giornata della domenica, gli appassionati dell'arte dei suiseki hanno potuto assistere alla conferenza di Luciana Queirolo sulla esposizione su vassoio (suiban oppure doban) di una pietra, conferenza ricca di informazioni preziose e corredata da numerose immagini di esempio. Dall'evoluzione della esposizione, dagli esempi più antichi fino ai giorni nostri, alle forme ed i colori dei vassoi, dal posizionamento della pietra alle dimensioni e alle proporzioni, per finire con il colore e la granulometria della sabbia, nessuno argomento è stato tralasciato.

L'arrivederci è per la prossima edizione del Congresso U.B.I., che si terrà a Vieste nell'Aprile 2013, organizzata dal Daunia Bonsai Club di Foggia in collaborazione con il Bonsai Club Primo Cielo di Acquaviva delle Fonti di Bari.

I suiseki ammessi a catalogo :

Premio U.B.I. 2012 per il suiseki
Carlo Scafuri
"Eneepah, l'isola miraggio"
Pietra paesaggio - Liguria
 

Menzione di Merito U.B.I.
Angelo Attinà
 
"Montagna a due picchi"
Pietra paesaggio - Liguria 
 

 Menzione di Merito U.B.I.
Filippo Lanfranchi
"Pietra lago"
Pietra paesaggio - Liguria
 

 Targa I.B.S.
Daniela Schifano
"Perenne attesa"
Pietra paesaggio - Liguria
 

 Targa A.I.A.S.
Marino Nikpal
"Madame"
Pietra oggetto - Dalmazia
Fuori concorso
 

Amatori Bonsai e Suiseki Genova
"Pietra isola"
Pietra paesaggio - Liguria
 

Antonio Marino
 "Buddha"
Pietra oggetto - Calabria
 
 

Ezio Piovanelli 
"La porta del cielo"
Pietra Paesaggio - Lombardia
Fuori concorso
 

Luciana Queirolo
New Kikka-seki
Pietra pozza - Giappone
 

Carlo Laghi racconta "Gonzaga 2012"

8a Mostra Mercato
MONDO BONSAI
10-11 Marzo 2012
Fiera Millenaria di Gonzaga (Mantova)
 
 

L’appuntamento di fine inverno a "Mondo Bonsai" di Gonzaga era, a mio avviso, appetibile anche per la Fiera “Lambrusco e Sapori”. Ma giunto venerdì sera 9 marzo, nel parcheggio della Fiera, mi sono subito reso conto che la collegata Fiera dei Sapori era stata spostata di data e in altro luogo. 

Ma sabato mattina grazie all’interessamento di Laura Redini, organizzatrice dell’evento, che mi ha messo in contatto con il presidente della locale Cantina Sociale e di Ettore che mi ha accompagnato allo spaccio della Latteria Sociale nei pressi, 6 cartoni di Lambrusco e 6 kg di Parmigiano Reggiano sono finiti nelle “capienti stive” del mio camper con grande mia soddisfazione.

 

Dicevo... "Mondo Bonsai" orfano dei sapori, ma collegato alla “Fiera dei Balocchi” e questo ha portato parecchia gente anche nel nostro padiglione dove erano presenti oltre a pietre e bonsai anche tavoli con attività culturali giapponesi : la signora Sonia, con la sua collezione privata di bambole giapponesi non in vendita, belle davvero; la signora Miho, maestra di vestizione di kimono, di cerimonia del tè, di shodo, che aveva nel suo tavolo stoffe, tazze e attrezzature per il tè; infine una ragazza giapponese che scriveva per i presenti ideogrammi dedicati.

 

 

L'esposizione della signora Miho

 

Sonia e le sue bambole

 
 Erano presenti 33 Club - Associazioni e 11 venditori. Questi gli eventi collegati, durante la giornata di sabato:  

 inaugurazione della mostra, pranzo, 1a parte di teoria sulle esposizioni multiple, lavorazioni sulle piante da parte dei soci club Gonzaga, con la signora Miho una bellissima vestizione di kimono e una cerimonia del tè dopo cena.

 
Il sig. Andrea, marito di Sonia, che ha vissuto a Sapporo in Giappone per diversi anni, dove ha conosciuto la signora Miho, ha tradotto per noi i vari momenti delle cerimonie, arricchendo i momenti di attesa con notizie sullo svolgersi della vita quotidiana giapponese.

 
 

La vestizione del kimono

 

 

La cerimonia del te

 

Il momento teorico sulle esposizioni multiple

 

Domenica mattina libera da attività ma non per me e il socio A.I.A.S. Roberto Rampazzo, che ci siamo occupati di fotografie. Dopo pranzo, lavorazione piante da parte del maestro Castagneri di Bonsai Time, coadiuvato da Maurizio socio club Gonzaga, Sonia ci ha spiegato e fatto vedere le varie bambole; per noi dell’A.I.A.S. la 2a parte pratica sulle presentazioni multiple, “giocando” a mettere assieme varie composizioni e cercando di mettere nero su bianco le linee guida seguendo i dettami di Willy Benz.

 

 

La dimostrazione di Giorgio Castagneri

 

 Anche domenica l'AIAS si confronta sui multipli

 

Che dire ancora: l’ospitalità del Club Bonsai Gonzaga e di Laura Redini, presidente del club, è stata superba, superando egregiamente i problemi causati dal crescente numero delle gambe sotto il tavolo (per la cronaca 120 a pranzo, 80 a cena il sabato e oltre 120 pranzo domenica).
La lieta sorpresa è stato l’inserimento di attività culturali giapponesi che hanno intrattenuto i presenti.

 

 

Il pranzo del sabato...

 

... quanti eravamo !

 

Parliamo di pietre: erano presenti 26 soci A.I.A.S. dei quali 20 attivi. Una sessantina le pietre presentate delle quali 19 esposizioni multiple, quindi rispetto al 2011 in diminuzione, ma in considerazione che nelle 19 esposizioni multiple erano collocate fino a 5 pietre questo porta a superare il numero totale delle pietre.

 
   
 

Altra sorpresa al momento delle premiazioni e dei saluti : 
a tutti i Club e Associazioni partecipanti è stato consegnato l’attestato, degnamente preparato da Franco, ed una confezione di Lambrusco etichettato appositamente per "Mondo Bonsai".

 

Un ringraziamento sincero da parte mia e di tutta l’Aias, ai soci del Club Bonsai Gonzaga in particolare a Laura, Franco, Ettore, Chiara, Giuseppe e Martino.

Saluti alla prossima edizione

 
Carlo Laghi
 
   

I suiseki esposti

 
   

Marco Bellucci
"Trono"
Marco Bellucci
 "Testa di cavallo"
 
   

Flavio Catrani
 "Tartaruga"
Flavio Catrani
 "Oltre le nubi"
 
 

Flavio Catrani
"Pettinata dal vento"
Piero Torsani
"Apriti sesamo"
 
   

Piero Torsani
 "Le linee di Nazca"
Piero Torsani
"Neverland"
 
   

Felice Colombari
"Capanna"
Felice Colombari
"Mille valli"
 
   

Felice Colombari
"Lago"
 

Gianluigi Enny
"Cimalù"
Gianluigi Enny
"Isola"
 
   

Roberto Rampazzo
"Il nido"
Roberto Rampazzo
 "Radiseki"
 
   

Roberto Rampazzo
"Tramonto"
Roberto Rampazzo
"Composizione"
 
   

Primangelo Pondini
"La mesa"
Primangelo Pondini
 "Impervie vette"
 
   

Primangelo Pondini
 "Il cercatore di pietre"
Alberto Barduzzi
"Cielo notturno"
 
   

Alberto Barduzzi
"Monte"
Alberto Barduzzi
"Isola"
 
   

Cinzia Batignani
"Composizione"
Cinzia Batignani
 
   

Cinzia Batignani
"Composizione"
Carlo Galli
"Isola"
 
   

Carlo Galli
"Composizione"
Carlo Galli
"Composizione"
 
   

Mario Crema
"Contemplazione"
Mario Crema
"Iguana"
 
   

Mario Ferrari
"Composizione"
Ezio Piovanelli
"Cascata"
 
   

Cesare Fumagalli
Cesare Fumagalli
"Fonte di vita"
 
   

Cesare Fumagalli
"Composizione"
Cesare Fumagalli
"Figura umana"
 
   

Cesare Fumagalli
"Figura"
Cesare Fumagalli
"Cascata"
 

Cesare Fumagalli
"Paesaggio"
 

Luciana Queirolo
"Composizione"
Luciana Queirolo
"Composizione"
   

Angelo Attinà
"Composizione"
Angelo Attinà
"Paesaggio"
 
   
 

Laura Redini
"Cascata"
Laura Redini
"Il bue muschiato"
 
   

Lorenzo Sonzini
"Sia vituperato chi ne pensa male"
Lorenzo Sonzini
"Black Aphrodite"
 
   

Lorenzo Sonzini
"Cascata"
 
   

Erio Castagnetti
"Figura"
Erio Castagnetti
"Montagna"
 
   

Ulisse Maccaferri
"Nuvole"
Ulisse Maccaferri
 
   
 

Ulisse Maccaferri
"Composizione"
Ulisse Maccaferri
"Isola"
 
   
 

Ulisse Maccaferri
"Composizione"
Ulisse Maccaferri
 
   

Carlo Laghi
"Hideko torna al villaggio"
Carlo Laghi
"La via dell'acqua"
 
   

Renzo Rabitti
"Rifugio"
Renzo Rabitti
"Cascata"
 
   

David Ternali
Club ABC di Castelfranco
 
   

Maurizio Bianchi
Maurizio Bianchi
 
   

Maurizio Bianchi
 

A Parigi la mostra "Pietre degli Eruditi e percorsi della Creazione Artistica in Cina"

ROCHERS DE LETTERS ET ITINERAIRES DE L’ART EN CHINE
 
(Pietre degli Eruditi e percorsi della Creazione Artistica in Cina)
 
 
Museo Guimet, Parigi
 
28 Marzo - 25 Giugno 2012
 
L'obiettivo della mostra è quello di rendere le Pietre degli studiosi cinesi accessibili a tutti, presentando una selezione di pietre eccezionali che sono state apprezzate per generazioni.
 
La mostra ci invita a entrare nello studio del calligrafo, artista e poeta cinese, al fine di cogliere lo "spirito dello studioso" e il suo tentativo di afferrare l'infinito. Ivi sono comprese rocce sconosciute come pure dipinti d'inchiostro contemporanei; la mostra include la storia e l'estetica dello studioso cinese e ci permette di apprezzare certi percorsi della creazione artistica in Cina che sono ancora vivi oggi.
 
 Museo Guimet
 6 Place d'Iéna
 75116 Paris
 01 56 64 00 33
 
 
 
Mr. Joseph Roussel: l’importante Museo di Arte Asiatica francese Guimet, ha organizzato una stimolante e innovativa mostra caratterizzata da pietre, rocce e paesaggi dipinti dagli artisti famosi nel mondo, Liu Dan e Zeng Xiaojun, oltre che da vari oggetti dallo scholar’s studio. La maggior parte delle pietre sono da una collezione cinese e non sono mai state esposte prima. Due ben note collezioni private americane di pietra hanno inoltre prestato alcuni pezzi. Almeno uno dei dipinti è stato fatto appositamente per la mostra. Questa è la prima significativa esposizione di pietre in un museo europeo e sarà un evento davvero eccezionale, attirando gli appassionati della pietra da tutto il mondo. Ci sarà un catalogo di accompagnamento (solo in francese).
 
     
Ringraziamo Mr. Dott. Thomas Elias, per averci reso partecipi di questo avvenimento
L. Queirolo

Mr. Thomas Elias ci informa che...

www.vsana.org
 
Mr.Thomas Elias e la consorte Mrs. Hiromi Nakaoji, nella foto a sinistra al Congresso E.S.A. di Ratingen, ci informano della nascita di VSANA, Viewing Stone Association of North America, una nuova organizzazione impostata su un sito web dove i Visitatori potranno conoscere l'apprezzamento della Pietra Asiatica, concentrandosi inizialmente sulla Cina, dove tale pratica ha avuto origine.
"Il nostro obiettivo è quello di una migliore comprensione dei precetti cinesi e di altri paesi e dei principi riguardanti tutti gli aspetti dell’apprezzamento delle pietre naturali come oggetti artistici.
VSANA cercherà di diffondere tali informazioni al pubblico di lingua inglese in tutto il mondo. Il nostro primo, maggiore sforzo è quello di lanciare il nuovo sito web www.vsana.org.

Un comitato consultivo di esperti e leader sta assistendo VSANA, mantenendo accurate e aggiornate informazioni sull’apprezzamento della pietra cinese e aiutandoci nei nostri sforzi per promuovere la visione tradizionale e moderna di queste pietre. Articoli in evidenza, la pietra del mese, recensioni di libri, informazioni storiche, gallerie di tipi di pietra, notizie su eventi e mostre in corso in Cina e altre informazioni saranno pubblicate su questo sito. Nuovi articoli, recensioni e altre informazioni verranno aggiunte al sito circa ogni sei settimane.
Periodicamente, invieremo messaggi speciali, le news dell’ultim’ora, le comunicazioni sulle riunioni e mostre. Se desideri ricevere queste comunicazioni da noi, inviaci il tuo indirizzo e-mail e ti aggiungeremo come membro online. Visita il nostro sito in www.vsana.org e clicca sul pulsante
“contact us” (“contattaci”) nella parte inferiore della home page.

Infine, vogliamo che questo sito sia utile e informativo nel miglior modo possibile, per i nostri lettori.
Per fare questo, abbiamo bisogno dei Vostri commenti, domande e suggerimenti. Venite a trovarci spesso ed a vedere questo sito web espandersi in maniera significativa nel corso del 2012."

Thomas Elias
tselias@vsana.org

Hiromi Nakaoji
Hiromi@vsana.org

Carlo Laghi racconta la 8a Mostra – Rassegna Suiseki “Castello di Cusercoli”

 View of Cusercoli Castle

13 e 20  Novembre 2011 
 
8^ Mostra Rassegna Suiseki "Castello di Cusercoli"

Castello di Cusercoli - (Forlì - Cesena)

Resoconto a cura di Carlo Laghi

 

Sono passati 8 anni da quando noi soci del Bonsai Club Forlì decidemmo di organizzare una mostra interamente dedicata ai Suiseki.
Messa in calendario verso fine anno, voleva riassumere l’operato dei soci in campo suisekistico, grazie all’aiuto della locale Pro Loco Chiusa D’Ercole che ci mise a disposizione i locali appena ristrutturati su al castello di Cusercoli. 
Scegliemmo come date, le 2 domeniche di novembre riservate alla locale “Sagra del Tartufo Bianco Pregiato di Romagna”; questo di fatto, richiamava parecchia gente che non sapeva minimamente cosa fosse il Suiseki.

Iniziò così la divulgazione di questa arte e assieme ad essa anche la nostra esperienza e conoscenza. I nuovi ritrovamenti permettevano al pubblico di visionare sempre nuove pietre. Negli ultimi anni abbiamo migliorato l’aspetto organizzativo e divulgativo: abbiamo cambiato le sale espositive, la televisione con il videoregistratore a cassette ha lasciato posto al computer e a una chiavetta di pochi centimetri con un contenuto di gran lunga superiore. 
Gli scroll con i dipinti, gli haiku, i giudizi di un amico sulla mostra sono cose recenti. 
Novità di quest’anno sono i cartelloni pubblicitari : come si vede dalle foto, sono un riassunto di pietre presentate in tutti questi anni. Con un costo accettabile hanno risolto i nostri problemi di pubblicità in paese, le persone si rendono subito conto di cosa sono i Suiseki e salgono con più entusiasmo.

 

 

 

         
I luoghi della mostra : gli allestimenti.
 

     
   

Quest’anno ci hanno fatto visita, oltre ai coniugi Ulisse e Marzia Maccaferri, anche i coniugi Claudio e Cristina Nuti, tutti assieme, noi e loro, abbiamo passato 2 giornate di chiacchiere, di progetti per il futuro e anche di libagioni.
Veniamo alle pietre in mostra: le 24 pietre sono state visionate da Ulisse come giudice, ma la presenza di Claudio ci ha permesso di chiedergli un suo giudizio disinteressato, che grossomodo ha rispecchiato quello di Ulisse.
 

 

Il difficile compito dei visionatori

Sono state scelte quali migliori pietre:
“Cime lontane” pietra paesaggio di Carlo Laghi;
“Il drago” pietra oggetto di Attilio Valdifiori (pietra votata anche dal pubblico);
“Visioni d’oriente” multiplo di Claudio Villa.
Menzionate “Promessa di vita” pietra oggetto di Ettore Gardini e “Segni di vento impetuoso”, pietra paesaggio di Claudio Villa.
La serata si è conclusa, come sempre, con le gambe sotto il tavolo nel ristorante a noi riservato, “La Picina”, ottimo il menù che ci ha proposto.
L’anno prossimo…vedremo, sicuramente con qualche novità.

Carlo Laghi

I suiseki in mostra

I suiseki presentati da Alberto Barduzzi

 

"Daruma" 

"Monte oscuro"

 

 

"Sono il cuore" 

Il suiseki presentato da Franco Berti

 

"Monte Fuji" 

 

I suiseki presentati da Ettore Gardini

 

"Promessa di vita" 

Menzione di merito

"Il tempo... sole, acqua e vento"

 

 

 I suiseki presentati da Carlo Laghi

 

"Cime lontane" 

Migliore pietra paesaggio 

 

"Madonna delle nevi" 

 

"L'isola dei pescatori"

 

 

"Una bella giornata" 

"Una bella giornata" 
Un particolare

 
 

"Una bella giornata" 

Un particolare

"Una bella giornata" 
Un particolare

 

"Una bella giornata" 

Un particolare

"Una bella giornata" 
Un particolare

 I suiseki presentati da Primangelo Pondini

 

"Il cercatore di pietre" 

 

"Impervie vette"

 

"La mesa" 

 

 

 I suiseki presentati da Danilo Pretolani

 

"Cime inviolate" 

 

"Isola"

 

"Trame" 

 

I suiseki presentati da Attilio Valdifiori

 

"Il drago" 

Migliore pietra oggetto 

 

"Dolci montagne" 

 

"Il cane"

I suiseki presentati da Claudio Villa

 

"Visioni d'oriente" 

Migliore presentazione multipla 

 

"Visioni d'oriente" 

Un particolare

"Visioni d'oriente" 

Un particolare

 "Visioni d'oriente"
 
Un particolare

 
 

"Segni di vento impetuoso" 

Menzione di merito

"Il saluto della geisha" 

 

I suiseki presentati da Vincenzo Ziliotti

 

"Ecce die" 

 

"Nuvole"

 

La Convention EBA & ESA 2011 - Le immagini (pag. 2)

30 Settembre - 2 Ottobre 2011 , Ratingen (Germania)
Convention EBA & ESA 

a cura di Luciana Queirolo, Presidente A.I.A.S.

Le immagini - Pagina 2

 Le pietre esposte nella sala E.S.A.

 
     
Yamagata-ishi di Angelo Attinà
 Origine: Liguria, Italia
 
     
Shimagata-ishi del Bonsai Club Monaco 
Origine: probabilmente Giappone
 
     
Domon-ishi A.I.A.S. di Sergio Bassi
Origine: Toscana, Italia
 
     
Il regno delle due sorgenti,Keijo-seki di Luciana Queirolo
 Origine: Liguria, Italia
 
 
     
Sugata-ishi di Angelo Attinà
Origine: Liguria  Italia
 
 
     
Toyama-ishi di Franco Argenti: club Unici di Liguria
 Origine: Liguria, Italia
 
     
Isogata-ishi di Angelo Attinà
 Origine: Liguria, Italia
 
     
Sugata-ishi di Marino Nikpal
Origine: Liguria, Italia
 
     
Toyama-ishi di Michal Šebo
 Origine: Repubblica Ceca
 
 
Isola del giorno dopo, Shimagata-ishi di Vito Di Venere
Origine: Puglia, Italia
 
     
Sugata-ishi di Vito Di Venere
Origine: Liguria, Italia
 
     
Dobutsu-seki di Ramona Lehner
 Origine: Kamogawa, Giappone
 
     
Montagna nera, Toyama-ishi di Šárka Cermáková
Origine: Repubblica Ceca
 
     
Toyama-ishi di Michal Šebo
Origine: Repubblica Ceca
 
     
La neve si sta sciogliendo, Toyama-ishi di Harald Lehner
 Origine: Kifune, Giappone
 
I suiseki del Congresso Nazionale Bonsai Club Germania, in mostra al primo piano:
 
 
 
La grotta del drago, Domon-ishi di Manfred Niepenberg
 Origine: Italia
 
 
Bianca fonte, 2.6 di Klaus Renner
 Origine: Creta
 
 
Disgelo di Liselotte Weller
 Origine Maiorca
 
 
 
Esposizione multipla di Legno Pietrificato di Brigitte Renner Origine: Maintal, Germania
 
     
Roccia costiera, 1.11 di Ingrid Schilling. Origine: Liguria, Italia
 
 
Suiseki di compagnia ad un Juniperus chinensis di Herbert Schmidt
 
 
 
Ballerino-a giapponese, sugata-ishi di Dieter Arndt
 Origine: Cina
 
 
 
Buddha, sugata-ishi di Dieter Arndt
 Origine: Cina
 
     
Montagna con grotta, 1.13 di Willi Benz. 
Origine: Kamogawa, Giappone
 
 
     
Pietra bacino d’acqua, 1.16 di Gudrun Benz
 Origine: Sumatra, Indonesia
 
 
Riparo dalla pioggia, 1.14 di Klaus Renner
 Origine: Maintal, Germania
 
     
Labbra, 2.1 di Ingrid Schilling
 Origine: Cina
 
     
Giaguaro che salta, Dobutsu-seki di Wolfgang Kassbeer
Origine: Cina

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi contenuti