News-It-2011-3

La Convention EBA & ESA 2011 - Le immagini (pag.1)

30 Settembre - 2 Ottobre 2011 , Ratingen (Germania)
Convention EBA & ESA 

a cura di Luciana Queirolo, Presidente A.I.A.S.

Le immagini - Pagina 1

 Le pietre esposte nella sala E.S.A.

 
     

Kinzan-seki di Herbert Langer
 Origine: Sudchina

 
     

Monaco. Sugata-ishi di Šárka Cermáková
 Origine: Repubblica Ceca

 
     

Toyama-ishi di Jaroslav Poupa
 Origine: Repubblica Ceca

 
     

Pietra cava. Dan-seki di Yvonne Graubaek 
Origine: Mallorca, Spagna

 
     

Toyama-ishi di Yvonne Graubaek 
Origine: Hohhaido, Giappone

 
     

Kannon, Sugata-ishi di Igor Barta
Origine: Cina

 
     

Kikka-seki di Silvia Kadasch
Origine: Cina

 
     
Il pensatore, Sugata-ishi di Marino Nikpal
 Origine: Dalmazia
 
     
Fengli stone di Willi Benz 
Origine: Cina
 
     
Mizutamari-ishi di Šárka Cermáková
 Origine: Spagna
 
     
Amayadori di Willi Benz
Origine: Cina
 
     
Iwagata-ishi di Igor Barta
Origine: Giappone
 
     
Wave weathered coast, Araiso-ishi di Erik Tomko
 Origine Slovacchia
 
 
Toyama-ishi di Manfred Niepenberg
Origine: Giappone
 
 
Torso, Sugata-ishi di Christoph Daim
 Origine: Westfalia, Germania.
 
     
Montagna Armonica, Toyama-ishi di Igor Barta
Origine: Repubblica Ceca
 
     
Alzarsi in volo, Keisho-seki di Luciana Queirolo
Origine: Liguria, Italia
 
 
Montagna, sogno di uno scalatore, 
Toyama-ishi di Erik Tomko
Origine: Francia
 
 
Il Gigante osservatore dei cieli, di Christoph Daim 
Origine: Westphalia, Germania
 
 
Luogo segreto, Mizutamari-ishi di Jesus Quintas 
Origine: Kamanashigawa, Giappone
 
     
Dan-seki di Elisabeth Lehner
Origine: Kamogawa, Giappone
 
 
Gatto Thai, sugata-ishi di Christoph Daim
 Origine: Tailandia
 
     
Paesaggio lontano, Toyama-ishi di Jesus Quintas
Origine: Liguria, Italia
 
     
Isola della longevità, Shimagata-ishi di Jesus Quintas
 Origine: Seto, Giappone
 
     
Phylosophiestein-menschformig, Keisho-seki di Dieter Amdt
 Origine: China
 
     
Pietra in un pugno, Keisho-seki di Erik Tomko
 Origine: Ungheria
 
     
Toyama-ishi di Vito Di Venere
Origine: Liguria, Italia
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Convention EBA & ESA 2011 - Il resoconto

30 Settembre - 2 Ottobre 2011 , Ratingen (Germania)
Convention EBA & ESA 

a cura di Luciana Queirolo, Presidente A.I.A.S.

 
Il Bonsai Club tedesco ed il locale Bonsai Club Nordrhein-Westfalen hanno organizzato la Convention EBA – ESA 2011 presso la “Casa dello Sport” in Ratingen, vicino a Dusseldorf, Germania, dal 30 settembre al 2 di Ottobre 2011.
Ringraziamo gli organizzatori ed in particolar modo i signori: Jürgen Stodt, Klaus Willberg, presidente del Comitato Esecutivo ed Axel Paduch (presidente della federazione North-Rhine/Westphalia e Business Manager BCD).
 
     

I soci A.I.A.S. presenti a Ratingen si stringono attorno al dott. Thomas Elias

 
La “Casa dello Sport” è una location perfetta: vicina all’aeroporto di Düsseldorf 
e facilmente raggiungibile per vie differenti dai visitatori stranieri.
 
Dal confine sud della Liguria, abbiamo traversato la Svizzera e buona parte della Germania lungo un percorso di oltre 1100 Km. Ma vi sono stati molti appassionati italiani di Bonsai che hanno intrapreso, con coraggio, un viaggio ben più lungo del nostro.

Le Mostre e le Dimostrazioni, le Conferenze e le Competizioni si sono svolte su due piani di questo capiente edificio. 
A piano terra, area per bancarelle di vendita (commercianti, provenienti da diversi paesi europei), mostra Suiseki ESA, Sala Conferenze, Sala Dimostrazioni, area mostra Bonsai EBA.

   

Al primo piano: Mostra del locale Bonsai Club Tedesco, Mostra Shohin, Competizione Bonsai Talento Europeo, Sala Riunioni.
 

   

Shohin di Aurelio De Capitani

 

Juniperus Chinensis di Hartmut Munchenbach

In esposizione, 200 Bonsai ed oltre 50 Suiseki.
   

Il Presidente ESA, Igor Barta, durante il suo discorso di apertura al Congresso.

 
     
Ospite E.S.A. il dott. Thomas Elias e la sua informatissima consorte Hiromi Nakaoji. Il dott. Elias, assieme al presidente E.S.A. Igor Barta, al vice-presidente E.S.A. Vito Di Venere ed a Jesus Quintas, ha fatto parte della giuria che ha assegnato i 5 premi Presidente E.S.A.. 
Il dott. Elias, sabato 1° ottobre, alle ore 14, ha tenuto una interessante conferenza sulle pietre Crisantemo.
     
Illustrissimi personaggi presenti, il sig. Arishige Matsuura e consorte, ospiti dei coniugi Lehener.
Il sig. Matsuura ha distribuito tre riconoscimenti ed ha tenuto una relazione sul suiseki giapponese, sempre sabato 1, alle ore 10.
Questa tre - giorni internazionale si è svolta in un clima sereno ed amichevole ed ha dato nel contempo la possibilità agli intervenuti, di godere delle bellezze del centro antico di Ratingen e della vivacissima e piena di storia, Düsseldorf.
 
     

Scorci di Düsseldorf

 
     
Quest’anno è stata forgiata una splendida Targa Trofeo E.S.A. che sarà simbolicamente assegnata al suiseki vincitore in assoluto, ma conservata dal Presidente, che apporrà una targa con il nome del proprietario della pietra, il quale riceverà una medaglia ed un attestato. 
A  consenso unanime, questa prima edizione del Trofeo E.S.A. è stato assegnato al nostro Chairman   Willi Benz, che  da  quasi   venti   anni

promuove l’Associazione in ambito mondiale, ha seguito la pubblicazione della newletter E.S.A., ha curato costantemente i contatti con ogni singolo iscritto. 
 

L'Italia ha fatto 'buona figura' : due pietre Palombino liguri ed una arenaria Toscana hanno ricevuto tre dei cinque riconoscimenti posti in palio dal Presidente E.S.A.
 

 

La domon-ishi di Sergio Bassi
 in rappresentanza dell’A.I.A.S., 
Trofeo A.I.A.S. 2010

 
 
 

Sansui keijo-seki di Luciana Queirolo,
 targa U.B.I. al Congresso A.I.A.S. 2011

 
 

Una sugata-ishi “partorita” di recente da Angelo Attinà

 
 
 
 Le altre due 
Targhe Presidente E.S.A. a
Šárka Cermáková (a sinistra)
 ed a 
Michal Šebo (a destra)
 
 
 
     
Luciana Queirolo e Marino Nikpal (presidente e vice-presidente A.I.A.S.) hanno assegnato la Targa A.I.A.S. ad un suiseki di Igor Barta: pietra che racchiude lo spirito tradizionale del suiseki giapponese in un materiale europeo, proveniente dalla Rep. Ceca.
La stessa pietra ha avuto il gradimento di Mr. Matsuura.
Gli altri due attestati di Mr. Matsuura hanno premiato: la signora Lehner e la stessa pietra di Michal Šebo, già premiata.
Due Tokonoma furono allestiti:
 
     

Danseki diArishige Matsuura
 Origine: Kamogawa, Giappone

     
Mizutamari-ishi di Riichi Baba 
Origine: Kamogawa, Giappone
 
Il Congresso ESA 2011 si è appena concluso e già facciamo progetti per il prossimo appuntamento: 11-13 Maggio 2012. Quali pietre portare? Il tempo stringe, il viaggio sarà altrettanto lungo ma … Lubiana, in Slovenia! Chi può rinunciare ad una meta così allettante?
 
Luciana Queirolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La XX Mostra Bonsai Suiseki Giareda 2011

3-4 Settembre 2011

Grazie a Luciana Queirolo, giudice anche di questa ventesima edizione della Mostra della Giareda, a Reggio Emilia,  possiamo pubblicare la galleria fotografica dei suiseki esposti :

 

   

1° Premio CERSM

 

   

2° Premio CERSM

 

3° Premio CERSM

 

   

1° Premio TROFEO GIAREDA

 

   

2° Premio TROFEO GIAREDA

 

   

3° Premio TROFEO GIAREDA

Premio I.B.S.

 

Le altre pietre in mostra

 

 

 

Importanti aggiornamenti sul XIV Congresso A.I.A.S.

                                                                                                                                                                                    

Comunichiamo alcune novità riguardanti lo svolgimento del prossimo Congresso A.I.A.S. a Firenze, che si svolgerà nel mese di Settembre.
A livello di programma, segnaliamo con piacere la partecipazione dell'esperto spagnolo Jesús Quintas, che sabato 17, alle ore 15, terrà una conferenza sui suiseki.
Confermiamo inoltre la presenza dell'esperto internazione Felix Rivera, come Ospite d'Onore e Giudice. 

 

A causa di lavori di ristrutturazione della struttura ospitante il Congresso  (foto a sinistra), l'utilizzo di una seconda sala è a tutt'oggi fortemente in dubbio. 

Questo è il motivo che ci vede costretti a limitare il numero di pietre per ogni socio a massimo 2, per un totale di 2 metri lineari a persona.

 

Per una gestione ottimale degli spazi, è quindi necessario e cosa gradita compilare l'apposito modulo di iscrizione, segnalando per ogni pietra descrizione, categoria, misure del suiseki e del tavolo, ed inviarlo a :

Sergio Bassi:  sergiobassi@inwind.it

oppure

Carlo Laghi: 
claghi@romagnacque.it

Il modulo è scaricabile cliccando sul seguente link : scarica il modulo_registrazione_pietre.doc

La versione cartacea del modulo di iscrizione verrà inviata contestualmente al prossimo Notiziario A.I.A.S..

A seconda del numero dei soci che avranno dato conferma di partecipazione, o se venisse messa a disposizione la seconda sala, potrebbe risultare possibile l’esposizione di una terza pietra, per cui consigliamo a chi volesse di averla comunque a disposizione.

E' inoltre importante confermare la propria partecipazione alla cena di gala di sabato 17, contattando Sergio Bassi.  La cena si svolgerà fuori Firenze, il costo a persona è di 35 euro, comprensivo di trasporto in pulmann.

Come da tradizione, durante la cena di gala ci divertiremo con la nostra lotteria : non dimentichiamo quindi di mettere in valigia qualche oggetto (pietre, pubblicazioni, eccetera), da mettere a disposizione come premio. L'amico Jesús donerà ad esempio alcune copie del suo nuovo libro.  

Riportiamo di seguito il programma ed il regolamento del Congresso.
 

ASSOCIAZIONE ITALIANA AMATORI SUISEKI

ASSOCIAZIONE TOSCANA AMATORI BONSAI E SUISEKI

QUARTIERE 2

Patrocinio I.B.S.

Patrocinio U.B.I.

XIVa   MOSTRA-CONGRESSO A.I.A.S.

Memorial Paola Gramigni

FIRENZE  17 - 18 settembre 2011

PARTERRE QUARTIERE 2  piazza della Libertà  FIRENZE

 Ospite d’Onore, Giudice unico: Suiseki Sensei Felix Rivera

Relatore esperto suiseki : Jes
ús Quintas

PROGRAMMA

VENERDI 16 SETTEMBRE

.              Ore 20,30:  Inizio allestimento mostra da parte dei soci organizzatori

SABATO 17 SETTEMBRE - Orario visitatori:  11,00-12,30/14,30-19,00

.              Ore  9,00-10,00: Allestimento Mostra & Registrazione  suiseki soci partecipanti

              Ore 11,00 Apertura mostra AIAS ed inaugurazione

              Ore 15,00 Relazione a cura di Jesús Quintas

              Cena sociale e Premiazione categorie a concorso

DOMENICA 18 SETTEMBRE - Orario visitatori:  10,00-12,30/14,30-18,00

              Ore 10: Commenti e valutazione dei suiseki esposti.

              Ore 15,00 Assemblea generale AIAS e svolgimento elezioni

              Ore 18,00  Chiusura mostra

REGOLAMENTO

La partecipazione è riservata ai soci AIAS. Per partecipare al concorso è necessario essere iscritti per l’anno in corso e l’iscrizione varrà solo per quell’anno (2011).

Possono essere presentate fino a 2 pietre (o singole o presentazioni su multiplo), anche nella stessa categoria. A seconda del numero di partecipanti, verrà valutata al momento la presentazione di una terza pietra.
 
La quota di iscrizione per ogni pietra o multiplo è di € 5,00.
 
I suiseki già premiati in precedenti mostre A.I.A.S. non potranno più essere esposti in concorso.
 
Non saranno ammesse pietre senza supporto (daiza o suiban).
 
Il giudizio della giuria sarà insindacabile.

TROFEO ANNUALE A.I.A.S.

Il Trofeo A.I.A.S. viene assegnato alla pietra o composizione che la giuria giudicherà essere la migliore del Concorso in assoluto.  Essa verrà ritirata dalla partecipazione per gli altri premi, ad eccezione delle targhe IBS ed UBI. Il trofeo A.I.A.S. rimane al vincitore per un anno e viene riconsegnato  l’anno successivo. Sul trofeo verrà applicata una piccola targa con il  nome del vincitore.

 

CONCORSI PER CATEGORIE:

 

                        PIETRE PAESAGGIO:    1°- 2° - 3° classificato            

 

                        PIETRE OGGETTO:       1°- 2° - 3° classificato            

 

                        TAVOLINI MULTIPLI:    1°- 2° - 3° classificato            

 

                        PIETRE BISEKI:               1°- 2° - 3° classificato                 

 

                        PIETRE DA CONTEMPLARE: 1°- 2° - 3° classificato                 

 

 La  Targa I.B.S.  viene assegnata a giudizio insindacabile di Istruttori IBS.                

 La  Targa U.B.I. viene assegnata da Esperti riconosciuti UBI

   

Daniela Schifano racconta la XIII Mostra Bonsai & Suiseki "Città di Frascati"

10-12 Giugno 2011 
 
XIII Mostra Bonsai & Suiseki "Città di Frascati"

Palazzo Comunale di Frascati (Roma)

Resoconto a cura di Daniela Schifano 

La doppia veste di socia del club organizzatore, il Bonsai Club Castelli Romani,  e dell'A.I.A.S. mi mette nella posizione di partecipare all'organizzazione di questa manifestazione e nello stesso tempo di essere chiamata a farne un resoconto su queste pagine. 

Per l'edizione di quest'anno il Consiglio Direttivo del club, di cui faccio parte, ha deciso di dare grande spazio ai momenti didattici, chiamando a partecipare due grandi nomi italiani, Nicola Crivelli, istruttore della Scuola d'Arte Bonsai per il bonsai e Luciana Queirolo, presidente A.I.A.S.,  per il suiseki, che si sono resi disponibili a condividere con noi questa esperienza. 
Questa è stata la scelta di base che ha contribuito grandemente, a parer mio, al successo della manifestazione.

Il tokonoma di benvenuto : il bonsai di Nicola Crivelli, vincitore del premio UBI 2011 accoglie il pubblico, insieme ad una calligrafia di Daniela Di Perna ed ad una composizione di Ikebana della Scuola Ohara-Chapter di Roma.

La loro presenza, infatti, ed i momenti didattici che ci hanno regalato, hanno richiamato molti appassionati, che non hanno voluto mancare ai workshop bonsaistici di Nicola Crivelli, o alla sua conferenza sui temi della esposizione di un bonsai o di una pietra. Gli amanti del suiseki, invece, hanno potuto usufruire della consulenza di Luciana Queirolo, portandole pietre per un suo consiglio sulla pulizia, sull'estetica, e sulla esposizione. Entrambi i nostri ospiti, inoltre, hanno effettuato una valutazione sui bonsai ed i suiseki esposti, momento grandemente atteso e seguito, sia dagli espositori sia da un numeroso pubblico molto attento. 
La mostra, come nei precedenti anni, ha ospitato gli amici della scuola  di Shodo Bokushin e della scuola di Ikebana Ohara-Chapter di Roma : entrambe le scuole hanno abbellito gli ambienti della mostra con calligrafie elegantemente montate e splendide creazioni fiorite, ed hanno effettuato dimostrazioni delle loro arti.

Luoghi e momenti della mostra :
   

La Sala degli Specchi : bonsai ed opere d'arte

 

La Sala Consiliare, sede delle premiazioni

 
   

L'inaugurazione : insieme ai nostri ospiti, il presidente ed il vicepresidente del BCCR Claudio Cofani e Giuseppe Cordone 

 

Relax sulla terrazza panoramica, sede del mercatino
 

 
 
   

L'incontro con Luciana Queirolo: si cerca di individuare pregi e difetti delle nostre pietre

 

Nicola Crivelli consiglia l'impostazione di una pianta durante il workshop del sabato

 
 
   

La conferenza di Nicola Crivelli sulle tematiche legate all'esposizione : in uno degli spazi espositivi vengono provate  e valutate insieme al pubblico alcune soluzioni

 

Le cose più riuscite a volte capitano per caso, senza alcuna pianificazione. Luciana Queirolo ha portato per noi una delle sue pietre storiche, "Dove si contano le stelle", un suiseki di grandi dimensioni e di notevole impatto visivo,  come lei stessa afferma, "una pietra paesaggio di ampie vallate e picchi imponenti, dove immagini notti non inquinate da luci artificiali". La ringraziamo per averci regalato questa splendida visione.

Inizialmente sistemato in uno dei nostri spazi espositivi, il sindaco di Frascati Stefano Di Tommaso ci ha consigliato di togliere il pannello che faceva da sfondo, liberando alla vista il gruppo marmoreo alle spalle della pietra.  

L'effetto finale è indubbiamente interessante e forse è stato lo scorcio più fotografato : evidente la lotta tra la statua e la pietra, che non risulta schiacciata solo grazie al suo carattere dominante.

Grazie ad un crescente interesse verso il suiseki, l'edizione di quest'anno può annoverare tre nuovi soci A.I.A.S. : il Bonsai Club Castelli Romani, Laura Monni e Filippo Lanfranchi dell'Associazione Culturale Roma Bonsai, a cui diamo il benvenuto aspettandoli a Firenze per il Congresso A.I.A.S. in settembre.

Come giudice unico della sezione Suiseki, Luciana Queirolo ha assegnato, tra le nove pietre in concorso, il premio del club "Migliore suiseki" alla pietra di Giuseppe Cordone "Calma apparente", e la targa A.I.A.S. per il patrocinio richiesto dal club al suiseki di Daniela Schifano "Sulla via del Satori". 

Incentrata sui particolari delle esposizioni, dalla scelta degli elementi di accompagnamento all'utilizzo del nome poetico, molti sono stati i temi toccati da Luciana Queirolo durante la sua valutazione sulle pietre esposte: abbiamo potuto imparare molto dalle sue considerazioni sempre puntuali ed attente, soprattutto è risultata evidente a tutti la sua speciale sensibilità nei confronti dell'arte del suiseki. 
Come grande appassionata, non posso che sperare in una prossima edizione altrettanto ricca e movimentata, e con un numero ancora maggiore di suiseki, e quindi l'appuntamento è al prossimo anno : siete tutti invitati !

 

I suiseki in mostra

 

Premio B.C.C.R. 2011 "Migliore suiseki"
Giuseppe Cordone
 Bonsai Club Castelli Romani
 "Calma apparente"
Pietra disegnata - Liguria
 

Targa A.I.A.S. "Migliore suiseki"
Daniela Schifano
 Bonsai Club Castelli Romani
 "Sulla via del Satori"
Pietra oggetto - Liguria

Luciana Queirolo
  "Dove si contano le stelle"
Pietra paesaggio - Liguria
Fuori concorso
 

 

Fabrizio Buccini
Associazione Sabina Suiseki e Bonsai
 Pietra paesaggio 
Liguria
 

Antonio Cerasuolo
Napoli Bonsai Club Onlus
"Il Re Leone"
 Pietra oggetto - Campania
 

Alessandro D'Emilia
Bonsai Club Castelli Romani
 "Tra cielo e terra"
 Pietra paesaggio - Liguria

 

Filippo Lanfranchi
Associazione Culturale Roma Bonsai
 "La grotta di Emanuela"
 Pietra paesaggio - Toscana

 

Antonio Marino
Napoli Bonsai Club Onlus
  Pietra paesaggio 
Liguria
 

Laura Monni
Associazione Culturale Roma Bonsai
 "Isola a Levante"
 Pietra paesaggio - Liguria

 

Giovanni Vegliandi
Bonsai Club Cosenza
 Pietra paesaggio 
Liguria

 

Il VI Trofeo "Città di Poppi" : resoconto a cura di Carlo Laghi

 

Poppi, 4-5 Giugno 2011

 

VI TROFEO BONSAI & SUISEKI

“Città di Poppi”

 

Resoconto a cura di Carlo Laghi

 
 
Premetto che per ragioni di lavoro non sono potuto rimanere nel pomeriggio e neanche la domenica.
Sabato mattina, 4 giugno, poco prima delle ore 9.00, sono arrivato a Poppi, un caldo sole mi accoglieva e la prima impressione, guardando il cielo, ho pensato che Giove Pluvio avesse fatto pace con il buon Andrea Benevieri (organizzatore), mi sbagliavo: nel pomeriggio si è fatto “sentire” per poi “sfogarsi” completamente la domenica.
 
Ho iniziato subito a scaricare le varie scatole confondendomi con altri bonsaisti, anche loro intenti a portare nel palazzo Giorgi le varie piante.
 
Nelle due orette che sono stato presente ho incontrato diversi amici, nonché soci A.I.A.S., tra tutti Carlo Maria Galli “il maremmano” e signora, al quale ho chiesto se mi faceva da fotografo (le foto sono sue),  io non potevo in quanto non tutte le pietre erano già presenti.
Ho saputo in seguito, che da Roma erano giunte due ragazze, Daniela Schifano che tutti conosciamo e Laura Monni,  (nuova socia A.I.A.S., conto di fare la sua conoscenza al prossimo Congresso A.I.A.S. a Firenze a settembre), altri soci A.I.A.S. dalla Toscana, dal Forlivese e dal Riminese. 

La locandina

Giudice per le pietre, l’amico Fabrizio Buccini, che ha assegnato i 2 premi “Miglior suiseki” a pari merito e le 3 menzioni di merito scegliendo tra le 16 pietre esposte (+ le 2 di Buccini fuori concorso).
Scusatemi se in questa occasione non vi faccio respirare come si deve l’atmosfera creatasi, ma come in tutte le mostre, l’incontro e la vista di persone care, è la cosa più importante, sì le pietre e le piante sono importanti, ma come dico sempre, il mettersi a parlare con persone, con le quali stai bene assieme, di pietre e piante, nostra passione comune, proseguendo poi le discussioni con le gambe sotto il tavolo, non ha prezzo.
 

Carlo Laghi

 

Le Targhe 'Miglior suiseki' sono state assegnate a :

"Catena montuosa"
di Marco Bocci
"Risaie"
di Carlo Maria Galli

Le tre menzioni di merito sono state assegnate a :

 

"Pesce"
di Remo Cavalli
"Contrasti"
di Carlo Laghi
"Là dove scorreva il fiume"
di Attilio Valdifiori

 

Gli altri suiseki esposti :

"Scalini per il cielo"

 di Cinzia Batignani

Pietra astratta
di Cinzia Batignani

 

"Giochi d'acqua"

 di Sergio Bassi

"Monte Fuji"

di Franco Berti

 

Pietra cascata 

di Fabrizio Buccini

Fuori concorso

Pietra oggetto 

di Fabrizio Buccini

Fuori concorso

 

"Promessa di vita"

 di Ettore Gardini

"Frange"

di Ettore Gardini

 

"Il commissario"

 di Carlo Laghi

Pietra paesaggio

di Carlo Maria Galli

 
 

"L'ultimo tampnut"

 di Claudio Nuti

"Abbraccio materno"

 di Cosimo Loparco

 

Pietra paesaggio

 di Cristiano Rosadini

Condividi contenuti